Comune. Piano alienazioni per 5 milioni: in vendita l'ex sede del quartiere Oltretorrente

Sulla vendita di questo immobile il consigliere del Pd Massimo Iotti ha espresso qualche perplessità perché potrebbe essere un luogo dedicato alla partecipazione cittadina, così come lo è stato fino a poco tempo fa

Valgono oltre 5 milioni di euro gli immobili di proprietà del Comune di Parma che l'amministrazione ha proposto di alienare in piano di durata triennale: dal 2014 al 2016. Si tratta di edifici che per il loro utilizzo, o per il costo elevato della loro ristrutturazione, non sono più di interesse del Comune e per questo vengono venduti, come ha spiegato il geometra Gianfranco Dall'Asta nel corso della commissione congiunta "Urbanistica" e "Patrimonio" che si è riunita mercoledì pomeriggio.

La vendita più rilevante è quella dell'edificio Ex Eca, ovvero la sede del quartiere Oltretorrente in borgo San Giuseppe all'angolo con via della Salute, per cui la stima massima è di 1 milione 650 mila euro. L'edificio, inserito nel piano delle alienazioni del 2014, in realtà è indicato come una struttura ospedaliera e per poterla vendere è stata adottata contestualmente una variante urbanistica che lo trasformi in struttura residenziale. Sulla vendita di questo immobile il consigliere del Pd Massimo Iotti ha espresso qualche perplessità perché potrebbe essere un luogo dedicato alla partecipazione cittadina, così come lo è stato fino a poco tempo fa, e in questo modo invece viene meno un punto di riferimento importante per il quartiere.

Tra gli altri immobili destinati alla vendita ci sono anche molti alloggi: quelli di via Aldo Moro e di via Gambara Ludovico ad esempio che valgono circa 900 mila euro. Questi, però, sono destinati alle forze dell'ordine per cui i nuovi proprietari saranno vincolati ad affittarli a dipendenti di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza. Nel piano triennale della alienazioni, per l'anno 2015, ci sono anche due ex edifici scolastici: la vecchia scuola elementare di Casalbaroncolo e quella di Castelnuovo. Anche quest'ultimo immobile però è destinato all'uso delle forze dell'ordine; il Comune lo aveva ristrutturato per 800 mila euro perché doveva essere la sede dei Nac che invece poi sono andati a Verona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda, invece, il centro Cavagnari il discorso è diverso. Infatti per la struttura ci sono già state delle manifestazioni di interesse da parte delle associazioni che al momento operano all'interno del centro. Per questo il Comune ha deciso di concedere loro la struttura in diritto di superficie. Una parte delle alienazioni, infine, riguarda alcuni alloggi Acer che sono stati dati al Comune per saldare un debito di 380 mila euro. Per il consigliere Pd Massimo Iotti le stime degli immobili sono complessivamente alte, soprattutto per quanto riguarda strada della Lupa che si trova all'interno del Paip. Su questo punto però il vice sindaco Paci ha precisato che esiste già una manifestazione d'interesse da parte di Iren.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Sindaci: eletti Fiazza a Fontevivo, Boraschi a Palanzano, Canepari a Pellegrino, Restiani a Varano e Concari a Soragna

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento