Con "falstaff" continua alla casa della musica la nuova edizione di “quelle sere al regio”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Continua alla Casa della Musica la “sfilata” di capolavori verdiani proposti dalla quattordicesima edizione di “Quelle sere al Regio…”, la rassegna - compresa nel cartellone delle iniziative organizzate dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma e collaterali al Festival Verdi - che da tempo unisce Casa della Musica e Teatro Regio nell’intento comune di arricchire il ventaglio dei loro progetti di carattere divulgativo.

L’appuntamento è per le ore 15.30 di domenica 25 ottobre presso la Sala dei Concerti della Casa della Musica, come sempre a ingresso libero, e l’opera che sarà proiettata sarà l’ultimo capolavoro verdiano, Falstaff. Dopo il Macbeth d’apertura, continua così la proposta delle tre opere verdiane tratte dai drammi e dalle commedie di William Shakespeare, offrendo la possibilità di rivedere una ormai storica produzione di Falstaff fatta dal Regio, quella della Stagione lirica 1994-1995.

Protagonista nel ruolo-titolo di quell’applaudita produzione fu Renato Bruson, al suo fianco un cast di tutto rispetto con Alberto Rinaldi, Giuseppe Sabbatini, Roberto Bencivenga, Alessandro Cosentino, Luigi Roni, Daniela Dessì, Valeria Esposito, Anna Maria Di Micco, Monica Minarelli; maestro concertatore e direttore era Gustav Kuhn, la regia quella di Mario Corradi, mentre maestro del coro era Marco Faelli; completavano la produzione l’Orchestra Sinfonica dell'Emilia-Romagna "Arturo Toscanini" e il Coro del Teatro Regio di Parma della Cooperativa "Artisti del Coro" di Parma.

Si ricorda che anche questo appuntamento di “Quelle sere al Regio…” si svolgerà presso la Sala dei Concerti della Casa della Musica alle 15.30 e sarà a ingresso gratuito.

Per ogni ulteriore informazione, Casa della Musica tel. 0521 031170 – www.lacasadellamusica.it;

Teatro Regio di Parma, 0521 203999 – promozioneculturale@teatroregioparma.it.

Torna su
ParmaToday è in caricamento