"Belli e Buoni", Confesercenti raccoglie 2mila euro per i terremotati

Il presidente Testa: "La raccolta è nata in maniera spontanea da parte degli operatori. Abbiamo ritenuto di raddoppiare la cifra, per dare un contributo a questi emiliani che sono in serie difficoltà"

Corrado Testa, presidente Confesercenti Parma

“Belli e buoni”, un successo per il centro città, per il pubblico e per il risultato ottenuto per i terremotati emiliani. Come promesso durante la conferenza stampa di presentazione, alla presenza del sindaco di Parma Federico Pizzarotti, Confesercenti Parma ha infatti raccolto 1.000 euro di contributi volontari da parte degli operatori che hanno partecipato a“Belli e Buoni”. Una cifra che sarà raddoppiata grazie al contributo di Confesercenti Parma, raccogliendo così 2mila euro.

“Questa raccolta è nata in maniera spontanea da parte degli operatori che hanno partecipato alla manifestazione – commenta il presidente di Confesercenti Parma, Corrado Testa -. Abbiamo ritenuto di raddoppiare la cifra raccolta, per dare un contributo maggiore a questi emiliani che sono in serie difficoltà. Inizialmente avevamo pensato di annullare l’evento, come abbiamo fatto in altre occasioni più goliardiche, in segno di rispetto verso le vittime, ma visto che gli operatori si erano organizzati da tutta Italia per venire qui, abbiamo cercato di renderla positiva, raccogliendo fondi per aiutare chi è stato colpito dal sisma. Ringrazio gli operatori che ci hanno dato una mano e i collaboratori di Confesercenti Parma”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La somma sarà devoluta quindi nel conto speciale di Confesercenti Emilia Romagna, predisposto appositamente per l’intervento pro terremotati.  A seguire il conto corrente sul quale sarà versato l'assegno e le coordinate bancarie per la raccolta di fondi a favore delle imprese danneggiate dal terremoto: chi fosse interessato ad aiutare può continuare a versare il proprio contributo. L’iban è  IT49B020080246200000150421, banca UNICREDIT, causale: TERREMOTO EMILIA ROMAGNA. Il conto corrente è intestato alla nostra Confesercenti Emilia Romagna che farà da coordinamento anche a favore delle impresedanneggiate ubicate nelle province di Mantova e Rovigo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento