Consiglio, passa il bilancio del Regio: Pd e Nuzzo si astengono

Critico il consigliere dissidente Mauro Nuzzo che, citando un verbale del Cda della Fondazione chiede conto del fatto che l'assessore Ferraris ha espresso l'intenzione di non procedere ad azioni di responsabilità verso i precedenti amministratori

Consiglio Comunale dedicato in gran parte all'approvazione del Bilancio della Fondazione Teatro Regio quello in programma oggi a partire dalle ore 15. In apertura di seduta saranno le interrogazioni dei consiglieri comunali ad essere protagoniste: ne sono in programma 5, due di Roberto Ghiretti (Parma Unita) su degrado di borgo delle Colonne e scuola Don Milani, una di Nicola Dall'Olio (Pd) sui rapporti tra Teatro Regio e Ater Consorzio, una identica alla precedente di Mauro Nuzzo (M5s), e infine una di Ettore Manno (Comunisti Italiani) sulla sicurezza stradale in via Montanara.

Le delibere in programma, oltre a quella citata sul Bilancio della Fondazione Teatro Regio, comprendono l'Istituzione e il regolamento per il Comitato comunale di Protezione Civile; l'approvazione del nuovo disciplinare per l’esecuzione di scavi su suolo pubblico e relativi ripristini; ed infine l'adesione all’associazione no profit “Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi” .

DELIBERE

L'ultima delibera in discussione è quella sull'approvazione del Bilancio 2013 della Fondazione del Teatro Regio. Interviene il sindaco Federico Pizzarotti che chiarisce il percorso fatto finora: "Il ministero ha negato i fondi per il Festival Verdi e stiamo lavorando per cercare finanziamenti. Continuiamo a pagare i debiti del passato che pesano anche sulle spese fisse. Il pareggio di Bilancio è un risultato positivo che abbiamo conseguito con fatica, perché fare una programmazione sopra le possibilità come è accaduto in passato è molto facile, mentre è più difficile pagare i debiti e noi abbiamo ridotto gli oneri finanziari verso le banche e pagato i fornitori che aspettavano da anni". La Fondazione Teatro Regio chiude con un utile di 35 mila euro e l'indebitamento finanziario dimezzato. Critico Roberto Ghiretti (Parma Unita) che interviene per sottolineare come "una gestione che guarda solo ai conti è a dir poco ragionieristica. La realtà è che si è speso poco ma si è speso male, e la povertà del Festival Verdi presentato recentemente ne è una dimostrazione lampante". Dello stesso tenore gli interventi dei consiglieri del Partito Democratico Iotti, Bizzi e Dall'Olio i quali, pur apprezzando il fatto che i conti sono stati salvaguardati, fanno notare come vi sia un'assenza totale di progettualità culturale a cui si unisce un'ampia opacità nelle scelte operate. Critico anche il consigliere di maggioranza Mauro Nuzzo che, citando un verbale del Cda della Fondazione chiede conto del fatto che l'assessore Ferraris ha espresso l'intenzione di non procedere ad azioni di responsabilità verso i precedenti amministratori.

Alla fine la delibera passa con 18 voti favorevoli, sei astenuti (tra i quali Mauro Nuzzo) e un contrario (Roberto Ghiretti).

Si passa alla delibera sull'adesione all’associazione no profit “Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi”. Spiega la delibera l'assessore Alinovi che chiarisce come con questo atto il Comune di Parma, che è il più grande tra quelli presenti nell'Associazione, entra a far parte di un network in cui ci sono molti progetti importanti e dove si può imparare ancora molto attraverso lo scambio di buone pratiche amministrative. I Comuni che fanno parte dell'Associazione sono 74 in tutta Italia di cui 13 in Emilia Romagna con grande partecipazione della provincia di Parma: 10 in tutto compresa la nostra città. La delibera passa all'unanimità.

La seconda delibera in discussione riguarda l'approvazione del nuovo disciplinare per l’esecuzione di scavi su suolo pubblico e relativi ripristini. L'assessore ai Lavori pubblici Michele Alinovi spiega che si tratta di una delibera di carattere tecnico ma necessaria perché il regolamento ha bisogno di una revisione. La delibera passa all'unanimità.

Prima delibera in discussione sull'Istituzione e il regolamento per il Comitato comunale di Protezione Civile. Spiega la delibera il sindaco Federico Pizzarotti che chiarisce come il Comitato serva a migliorare il piano di emergenza di Protezione civile: "Servirà per adeguare e gestire il piano di azione nel caso in cui ci siano calamità naturali". La delibera passa all'unanimità.

COMUNICAZIONI URGENTI ALLA GIUNTA

Il consigliere del Pd Alessandro Volta interviene in merito alla lettera delle associazioni del Terzo settore che chiede di riprendere la discussione sulla sede del Centro islamico. L’assessore al Welfare Rossi: "Il tema ci interessa e vogliamo affrontarlo seriamente, abbiamo già aperto un tavolo di confronto".

Il consigliere del Pd Maurizio Vescovi interviene in merito al servizio offerto delle assistenti sociali, di diversi poli cittadini, che per una "riorganizzazione" del servizio non hanno più in carico alcuni pazienti disabili anche molto gravi. Interviene l'assessore al Welfare Laura Rossi: "L'argomento è molto complesso. La riorganizzazione è un percorso di rinnovamento del servizio sociale che era inderogabile".

Il Consiglio ricorda l'ex sindaco di Parma Aldo Cremonini da poco scomparso.

Interviene il consigliere di maggioranza Mauro Nuzzo sui rapporti e accordi tra Ater Consorzio e Fondazione Teatro Regio. Il consigliere chiede se non ci sia stato un danno erariale nel passare la gestione informatica del Teatro Regio da It City ad Ater Consorzio. Risponde il sindaco Pizzarotti: "Il consigliere Nuzzo ha molte lacune amministrative. Ha la sindrome della Guarnieri, forse se si siede dall'altra parte dell'aula sta meglio. L’amministrazione del Teatro e It City hanno trovato un accordo per pagare crediti vantati dalla società, non si sta parlando dell’attuale gestione". Nuzzo: "Io conosco i miei limiti, mentre ho dubbi sul fatto che lei non ascrive a sé alcuna lacuna. Lamento con forza il silenzio su un tema così importante per un anno e mezzo, non c'è la trasparenza che dovrebbe essere perno di questa amministrazione".

Terza interrogazione a firma del consigliere del Pd Nicola Dall'Olio sui rapporti tra Ater Consorzio e Fondazione Teatro Regio di Parma. Risponde il sindaco Federico Pizzarotti: "L'adesione è avvenuta il 18 dicembre 2012 perché aderire a un consorzio che fornisce servizi a costi vantaggiosi rappresenta un vantaggio. Lo statuto prevede che si possa aderire ad altri consorzi e la Fondazione Teatro Regio lo ha fatto per 10 mila euro. La Fondazione Teatro Regio corrisponde 50 mila euro l'anno ad Ater Consorzio per il supporto di due quadri e un dirigente della Fondazione Toscanini".

Ancora un'interrogazione del consigliere Ghiretti sui lavori alla scuola Don Milani di cui al momento non si hanno notizie. Risponde l'assessore ai Lavori pubblici Michele Alinovi: "E' stato individuato un partner privato. Si è parlato di costi pari a 3 milioni e 20 mila euro di cui il 50% doveva essere coperto dal Comune, ma a fronte allo svincolo di risorse dedicate alle scuole del Patto di stabilità che non ci sono state date. La redditività, quindi l'altra metà della cifra complessiva, è data da uno sgravio chiamato "conto termico" per le operazioni di efficientamento energetico e da una diminuzione del costo della bolletta del 40% copre la spesa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Interrogazione del consigliere di Parma unita Roberto Ghiretti sullo stato di degrado di borgo delle Colonne, borgo Carissimi e via del Prato. Risponde l'assessore ai Lavori pubblici Michele Alinovi: "I lavori di rifacimento del manto stradale di borgo Carissimi verranno fatti in agosto. Per il degrado, in merito allo spazzamento, precisiamo che questo avviene giornalmente e anche il lavaggio dei portici è periodico. Si sta intervenendo anche sull'abbandono dei rifiuti. Il Comune non può intervenire autonomamente per rimuovere i graffiti in quanto si trovano su proprietà privata, ma si possono sollecitare i proprietari a intervenire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento