Consiglio: polemiche sulle dichiarazioni di Grillo, rimandato l'albo delle associazioni

Il Consiglio comunale è tornato a riunirsi dopo la pausa estiva. Fanno ancora discutere le dichiarazioni di Grillo sugli effetti dell'inceneritore sui prodotti parmigiani, mentre slitta ancor l'approvazione della delibera sull'albo delle associazioni

Consiglio comunale. Oggi alle 15 si tiene il primo incontro del parlamentino parmigiano dopo la pausa estiva e gli argomenti da discutere sono tanti. Se già nella Commissione Affari Istituzionali di ieri sera c'è stato un primo scontro tra maggioranza ed opposizione sulla questione dell'Albo delle Associazioni oggi in aula si tornerà sull'argomento e si parlerà anche di degrado urbano. 

LA CRONACA

DELIBERE

Ore 20.00 - Il Consiglio si chiude e la discussione sull’istituzione dell'albo delle associazioni viene rinviata.

Ore 19.00 - Delibera per l'approvazione della convenzione per lo svolgimento in forma associata della procedura di gara per l'affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale e successiva gestione del contratto. Il Comune si adeguerà al decreto ministeriale che impone ai Comuni la gestione delle procedure di gara in forma associata. La concessione è per 12 anni e il Comune di Parma è il soggetto appaltante per i 43 Comuni del parmense mettendo a bando successivamente le reti del gas per l'ingresso del gestore unico, per un valore di 120 milioni di euro annui. La delibera passa all'unanimità.

Ore 18.00 - Si passa alla delibera "Farmacie di Parma S.p.A. - Presa d'atto riduzione del capitale sociale per perdite". Illustra la delibera l'assessore al Bilancio, Marco Ferretti: "Farmacie di Parma nasce dal Comune di Parma (quota del 20%) e Admenta Italia (quota dell'80%). Le perdite sono apri a 390mila euro. Il capitale sociale viene quindi ridotto per 390mila euro portando il capitale sociale a 520mila euro, di cui 416mila euro quello di Admenta e 104mila euro quello del Comune. Le perdite non sono positive ma non sono neanche un dato drammatico, visto che il semestrale delle Farmacie di Parma risulta in pareggio e fa pensare a una ripresa quindi per il momento non venderemo Farmacie come invece prospettato da Capelli". La delibera passa con 23 voti favorevoli, nessun contrario e 6 astenuti.

Ore 17.00 - Delibera per l'approvazione delle modifiche allo statuto della Fondazione Arturo Toscanini. Illustra la delibera l'assessore al Bilacio, Marco Ferretti: "I cambiamenti più importanti: il consiglio di amministrazione sarà composto o da 3 o da 5 membri e non da 5 membri; nomina e revoca dell'amministratore esecutivo che avrà funzioni gestionali mentre non ci sarà più la nomina o revoca del segretario generale e del direttore artistico che comunque non spariscono come figure, ma viene inserita la figura di amministratore esecutivo". Interviene il consigliere Ghiretti: "Perchè non si parla di amministratore delegato e viene fuori la figura dell'amministratore esecutivo?".  Guarnieri: "Ci saranno tre figure, perché a quella del segretario e del direttore generale si aggiunge quella dell'amministratore esecutivo, ma quali sono le differenze tra il ruolo dell'amministratore delegato e quello del segretario? Inoltre vorrei sapere quali saranno i compensi e se sono stati stabiliti dalla normativa regionale o se saranno stabiliti in sede locale". Ferretti: Non ci saranno riflessi economici per il Comune di Parma, prendiamo solo atto del cambiamento dello statuto. La differenza è che il direttore generale  e il segretario generale, prima regolati dallo statuto, ora risponderanno all'amministratore esecutivo e non al consiglio di amministratore che a questo attribuirà specifici compiti". Ghiretti e Guarnieri dichiarano che non voteranno la delibera. La delibera viene approvata con 25 voti favorevoli e 5 contrari.

Delibera sull'adesione del Comune di Parma al Protocollo d'intesa per la somministrazione di farmaci in contesti scolastici ed educativi. La delibera viene illustrata dal vicesindaco Nicoletta Paci. Qualche dubbio da parte dei consiglieri di minoranza riguardo alla formazione del personale scolastico. La delibera passa all'unanimità.

ORE 16.30 - Comunicazioni urgenti

INCENERITORE E DICHIARAZIONI DI BEPPE GRILLO - L'assessore di Parma unita, Roberto Ghiretti: "Le dichiarazioni di Grillo, in merito agli effetti dell'accensione dell'inceneritore sulla città, rappresenta una pessima pagina di politica. Non vogliamo scherzare con la salute dei cittadini e con il futuro del nostre aziende. Il silenzio dell'amministrazione comunale suguito alle dichiarazioni è stato troppo lungo. Vorrei che il Sindaco e il Consiglio prendessero una posizione chiara e netta per mostrare all'Italia che a Parma vengono prima i cittadini e poi altre considerazioni". Il consigliere di Civiltà parmigiana, Elvio Ubaldi: "Sindaco, prima di tutto lei rappresenta questo territorio con le sue attività, i suoi interessi e la sua storia, lei ha taciuto lasciando dire sciocchezze enormi. Lei e la sua banda avete dichiarato che di Grillo si era parlato troppo quando invece non è stato detto nulla". Su queste parole la maggioranza protesta. Interviene il consigliere 5 Stelle Savani: "Grillo ha sollevato un velo ipocrita,  ha solo detto la verità con la sua solita verve". Fornari del Movimento 5 stelle: "Chi accusa Grillo di strumentalizzare è il primo a farlo, consorzi o associazioni, che finora non hanno fatto nulla e potevano agire quando il forno era in costruzione". Interviene Nicola Dall'Olio, consigliere del Pd: "Il sindaco non è stato molto esplicito ma ho letto la sua dichiarazione come una smentita delle parole di Grillo, perché ha detto che non ci sono ricadute e pericoli per la città. Intervine Marco Bosi, capogruppo del M5s: "Si usa la battaglia dell'inceneritore per mettere il Sindaco contro Grillo, ma anche se hanno usato toni diversi sono uniti come anni fa. Noi continueremo la nostra battaglia". Il sindaco Federico Pizzarotti: "E' stato sgradevole il tentativo di strumentalizzare le dichiarazioni di Grillo e con la mia intervista ho cercato spiegare. E' un impianto che continueremo a combattere perché è sbagliato incenerire rifiuti. Noi chiuderemo l'impianto nel momento in cui sforerà le emissioni che ora sono monitorate costantemente".

Il consigliere Giuseppe Pellacini, Udc, sulla presenza di ratti in zona San Leonardo: "Ci sono ratti nei cortili e sui balconi. I cittadini hanno fatto la segnalazione agli uffici competenti ma non hanno ricevuto risposte. Lo stesso ho fatto io ma non ci sono stati interventi quindi chiedo un intervento immediato per scongiurare problemi per la salute dei residenti". Risponde l'assessore all'Ambiente Gabriele Folli: "Controlleremo e daremo una risposta più esaustiva".

ORE 16 - Comunicazioni

Viene osservato un minuto di silenzio per: Angelo Vassallo, ex sindaco del salernitano ucciso tre anni fa; l'ingegnere di Iren Lorenzo Argenti scoparso all'inizio di agosto in un incidente stradale; Pierluigi Copercini, ex parlamentare della Lega Nord annegato la scorsa settimana in Sardegna per un malore; Grazia Cavanna, il sindaco di Sissa scomparsa ieri; Lucia Mora, personaggio della vita politica della città a cui grazie all'intervento di Elvio Ubaldi, consigliere di Civiltà parmigiana, sarà dedicato un momento particolare nella seduta del prossimo Consiglio comunale, e Alberto Bevilacqua.

ORE 15.15 - Inizia il Consiglio: interpellanze e interrogazioni

La prima interrogazione è del consigliere dell'Udc, Giuseppe Pellacini, su deroghe transito e sosta mezzi pesanti in ZTL. Secondoil consiglire ci sono troppi permessi in deroga per lo scarico merci in centro che snaturerebero il servizio Ecocity. Risponde l'assessore all'Ambiente Gabriele Folli, che spiega che c'è un confronto a livello regionale per uniformare i regolamenti in materia. Per Pellacini, però, il Comune finora su questo aspetto è stato assente.

Gli animi si scaldano dopo l'intervento del consigliere di Parma unita, Roberto Ghiretti, in merito al degrado di alcune zone della città. Ghiretti porta in Consiglio le segnalazioni fatte dai cittadini elencando le criticità ancora irrisolte. A lui risponde l'assessore all'Urbanistica Michele Alinovi che subito apre dicendo che lo scorso anno sono stati spesi 5 milioni per i debiti della precedente amministrazione proprio nell'ambito della manutenzione stradale; poi risponde punto su punto alle criticità citate da Ghiretti e parla di una situazione sotto controllo. Ma ciò che indispettisce il consigliere Ghiretti è la battuta di Alinovi riguardo ai contributi dei consiglieri per avere una città in ordine: "Le segnalazioni che ho fatto - replica Ghiretti - sono reali e concrete, se vuole possiamo controllare e poi vedremo chi ha ragione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento