Consiglio comunale. Il trasporto pubblico apre ai privati

Ultimo Consiglio Comunale del 2012. Si delibera la privatizzazione di Tep, mentre si discute sulla chiusura del Caffè Orientale e della partita Cagliari-Roma al Tardini. Scontro su un cantiere a Ravadese di un'azienda di isolanti

Oggi torna il Consiglio comunale. Dalle 15 la diretta in streaming su ParmaToday. Dopo lo slittamento della discussione sul Bilancio previsionale 2013 a gennaio slitta ancora la discussione e approvazione del regolamento per i pubblici esercizi, il cosiddetto regolamento per la movida. Si parlerà invece della gara per il trasporto pubblico locale. L'affidamento alla Tep scade il 31 dicembre 2012.

DIRETTA IN STREAMING

LA LETTERA DEI LAVORI


LA CRONACA

Aree destinate all'edilizia pubblica

Delibera approvata 24 voti favorevoli, 5 astenuti

L'assessore Alinovi illustra la delibera: "Si tratta di un provvedimento legato al bilancio in cui si deve presentare la quantità e la qualità delle aree da acquisire in futuro da destinare all'edilizia residenziale e produttiva. Abbiamo valutato che per andare avanti con il Parma Social Housing sarà necessario acquistare 21.934 metri quadri di terreno per una spesa che ammonta a 357mila euro. Questo però non comporta obbligazioni da parte del Comune, è solo un documento programmatico".

Pellacini: "Il Parma Social Housing è un progetto meritevole per il quale mi sono speso molto anch'io. Data la crisi consigliere comunque di provvedere subito all'assegnazione di tutti gli alloggi disponibili per la locazione".

Guarnieri: "Nulla si dice in merito all'effettiva possibilità di acquisizione. Non si sa nè se, ne quando succederà".

Ampliamento della Gmp

Delibera approvata: 19 favorevoli, 8 contrari, 3 astenuti

Scontro sulla richiesta di ampliamento di un'azienda di isolamento termico che opera nel settore della bonifica dall'amianto e dello smaltimento rifiuti situata nella zona di Ravadese. Pellacini accusa la maggioranza di aver fatto "un altro passo falso. "Evidentemente esistono terreni di serie A e di serie B e C". Presentato il progetto, le variazioni consistono nella costruzione di un cavo ponte e nell'inghiaiamento della parte nord.

Il consigliere Furfaro presenta un emendamento per la piantumazione del lotto anche sui versanti est ed ovest. Gli alberi recinteranno l'area oggetto d'intervento mitigando l'impatto ambientale.

L'emendamento è approvato all'unanimità.

Dall'Olio (PD): Contesta le modalità di approvazione dell'ampliamento. "Sul consumo di suolo non cambia nulla con questa variante. Comunque noi votiamo contro. Non contro l'intervento in sè, non contro le esigenze dell'azienda, ma contro le procedure che riteniamo poco trasparenti".

Buzzi: "Si passa dal carro ponte al carro funebre dei principi cardine che ha sbandierato quest'amministrazione!".

Furfaro: "Ci avete accusato che le modalità di questa delibera creano un precedente. Poi avete detto che sembra si voglia privilegiare qualcuno. Affermazioni contraddittorie perchè proprio il fatto che con questa variante si crea un precedente dimonstra che non si tratta di una delibera 'ad aziendam'. Sembra che ci sia l'intento da parte dell'opposizione di rallentare i lavori del Consiglio".

Delibera trasporto pubblico

Delibera approvata

La gara a doppio oggetto nel 2011 è andata deserta

Delibera Tep. L'assessore Folli spiega il testo. "La gara a doppio oggetto era quella che dava più garanzie per mantenere un controllo pubblico su un servizio che è molto in contatto con i cittadini. Secondo noi con questo tipo di gara ci riusciremo. E per salvaguardare i 500 dipendenti, tra cui 400 autisti. Il servizio di Tep è riconosciuto. Chiediamo a un socio privato di entrare e prendersi parte della responsabilità e che apporti delle esperienze nuove. Durata di 7 anni più altri 3 anni prorogabili. Con la delibera partiamo con la gara e proroghiamo di un anno il servizio a Tep".

Juventus-Cagliari al Tardini
Bosi sulla concessione dello stadio Tardini per Cagliari-Roma. "Leonardi dice che è stato preso un accordo tra il Comune e la Lega Calcio senza confrontarsi con il Parma. Vedere un simbolo concesso al principale avversario, cioè la Juve, può fare rimanere male. Non vorrei che la decisione portasse a situazioni spiacevoli intorno allo stadio".

Vescovi: "I locali della cooperativa Insieme di Gaione sono degradati. Non c'è un bagno agibile adatto ai disabili. La cooperativa versa in gravissime difficoltà". Alinovi: "C'è anche un guasto al riscaldamento. Abbiamo pensato di spostare i disabili nel centro Casa Buri"

Gran Cafè Orientale
Bosi interroga la giunta sulla chiusura del Gran Caffè Orientale.

Risponde l'assessore Alinovi "Debiti per 95 euro per l'occupazione di suolo pubblico. La nuova società si era impegnata a saldare il debito con il Comune di Parma. La società invece ha presentato ricorsi contro il debito che ha con il Comune. La società ha continuato a utilizzare la struttura e il debito è aumentato: 191 euro tra il 2006 e il 2012. Nel corso del 2010 il Comune ha ottenuto il rilascio di una fideiussione per l'intero canone 2010. Il titolare ha pagato solo 20 mila euro e non ha pagato gli altri 20 mila. Il Comune ha versato 46 mila euro alla società senza operare alcuna compensazione rispetto ai crediti mancato. Nel febbraio 2012 è stata disposta la rimozione del dehors. In giugno la proprietà ha proposto di procedere a un affitto d'azienda. A giugno debiti di 55mila non più impugnabili, in totale 425 mila euro"

Degrado
Alinovi: "In luglio ed agosto le manutenzioni non sono state fatte, quindi le segnalazioni hanno senso".

Ancora Ghiretti sul degrado della città: "Quali azioni intendete intraprendere per contrastare il degrado ambientale che viene messo in risalto dagli ultimi articoli della cronaca locale?"

Tagli al sociale
Ghiretti sulla soppressione assegni di cura e buoni di servizio per 82.513 mila euro, stanziati invece per l'emergenza casa. "Perchè siete andati a colpire questa voce? Come intende procedere per ristabilire i servizi ora tagliati e se intende ristabilirli?"

Risponde l'assessore Rossi: "E' vero che è stata disposta una variazione di quel capitolo ma si tratta di un anticipo che poi verrà stornato e resituito allo stesso capitolo di bilancio. 4 milioni e 60 mila euro per l'assistenza anziani nel corso dell'anno. E' opportuno dare una risposta più diffusa al fatto che si parla di tagli. La realtà è che le politiche fatte fin ora non hanno garantito la sostenibilità. Ora diminuiscono i finanziamenti e il Comune ha un buco di bilancio. Ciò si impone di rimodulare alcune risposte per qualità e costi dei servizi. Saranno garantiti i servizi essenziali per le persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento