Consiglio comunale: il caso Tep al centro delle interrogazioni

Alle 15, nella nuova seduta del governo cittadino, si parlerà soprattutto del caso Tep - dopo la sospensione dei due dirigenti e l'annuncio del Parma Calcio che ha deciso di non usare più il servizio di trasporto cittadino

Questo pomeriggio torna a riunirsi il Consiglio comunale. Alle 15, nella nuova seduta del governo cittadino, si parlerà soprattutto del caso Tep. Dopo la sospensione dei due dirigenti, una commissione con il presidente Mirko Rubini a porte chiuse e l'annuncio del Parma Calcio che ha deciso di non usare più il servizio di trasporto pubblico cittadino, oggi arrivano le richieste di chiarimenti dei consiglieri. Il caso Tep è partito da un articolo di ParmaToday il 24 ottobre con la notizia della sospensione dei due dirigenti. 

Nella parte deliberativa, invece, si discuterà dell'approvazione del Regolamento per la disciplina dell'armamento del Corpo di Polizia Municipale; della declassificazione e sdemanializzazione di porzione della strada comunale denominata "della Lupa" finalizzata all'alienazione della stessa, infine dell'approvazione del Regolamento Comunale sulla concessione di aree per l'esercizio di spettacoli viaggianti e circensi.

LA CRONACA

Ore 18.40 - Il consigliere Paolo Buzzi (Forza Italia) dà lettura di una proposta di delibera che impegna il Comune a sostenere la richiesta per il riconoscimento dell'area di produzione del Parmigiano Reggiano come "Patrimonio culturale immateriale" da parte dell'Unesco. Favorevole all'iniziativa l’assessore al commercio Cristiano Casa. Meno allineati i consiglieri 5 stelle Savani e Nuzzo. Il primo sottolinea come ci sia una dicotomia tra il voler proteggere la Food Valley e sostenere l’inceneritore. Il secondo intervene a "gamba tesa" accusando i consiglieri di opposizione di avere “le fette di prosciutto sugli occhi". "Viviamo - ha proseguito Nuzzo - in un’area densa di veleni, la più inquinata d'Europa. Va bene parlare di patrimonio dell'Unesco, ma vogliamo farlo un unico tavolo che protegga la Food Valley dai danni derivanti dall'inquinamento?”. Cercano di smorzare i toni i consiglieri Buzzi e Dall'Olio, quest'ultimo ricordando che la filiera del Parmigiano Reggiano è tra le più controllate. "Il problema non è solo l'inceneritore ma una serie di fattori. Ci vorrà tempo per porvi rimedio, ma ci stiamo muovendo nella giusta direzione". La delibera è approvata all'unanimità.

Ore 18.15 - Si procede alla fase deliberativa con la presentazione del nuovo regolamento per gli spettacoli viaggianti e circensi. Il documento, come spiega l’assessore Cristiano Casa, differisce dal precedente soprattutto per quanto riguarda le sanzioni da applicare in caso di violazione. Prevista inoltre la partecipazione delle associazioni animaliste alle commissioni che dovranno esaminare le richieste di autorizzazione agli spettacoli. Con il nuovo regolamento infine viene autorizzata una sola manifestazione circense all’anno. Il documento viene approvato con 25 voti favorevoli e un astenuto.

Ore 17.50 - Si procede alla discussione dell'Ordine del giorno del consigliere Buzzi in merito consulenze organizzative, finanziarie e tecnologiche attivate nel corso della gestione commissariale a Parma Infrastrutture. La vicenda è quella relativa ad alcune consulenze affidate a 3 amministratori di partecipate il cui costo complessivo è stato di 153mila euro. In discussione l'assessore al Bilancio Ferretti ricorda che la Delibera del commissario Ciclosi del 7 maggio 2012 che sanava l’illegittimità degli atti assunti è stata già revocata. Inoltre la Finanza sta svolgendo gli accertamenti presso Infomobility e Parma Infrastrutture. Interviene Massimo Iotti (Pd) per chiedere che sulla vicenda sia fatta piena chiarezza. Paolo Buzzi aggiunge che con un acesso agli atti ha scoperto che uno dei tre amministratori in questione ha incassato 3500 euro in un mese con rimborsi spese che riguardavano anche scontrini per il caffè e batterie per il computer portatile. L'ordine del giorno viene approvato all’unanimità.

Ore 17  - Si discute l'ordine del giorno del M5S contro le trivellazioni effettuate per cercare idrocarburi nella pianura fra Parma e Sorbolo. Dall'Olio (Pd) si dichiara contrario, perché ritiene i timori del M5S, ovvero che l'energia prodotta dalle macchine impiegate per le esplorazioni possa innescare terremoti, francamente eccessive. Paolo Buzzi (Forza Italia) concorda invece con la mozione non tanto per il pericolo terremoti, quanto per ciò che accade contestuamente a queste esplorazioni: consumo di suolo con annessi danni ambientali. L'ordine del giorno viene approvato con 23 voti favorevoli. Il Pd non ha partecipato al voto.

Ore 16 -  Il presidente del Consiglio, Marco Vagnozzi, chiede un minuto di silenzio per le vittime del maltempo in Sardegna.

Il sindaco, Federico Pizzarotti, comunica la nomina del nuovo amministraztore in Infomobility: è Giovanni Bacottelli. L'assessore al Bilancio Marco Ferretti: "Sulla ricerca dell'advisor per Stt comunico che sono state aperte le buste e il prossimo martedì potrò comunicare il nome. Inoltre comunico si sta procendendo con le verifiche nel cantiere per la Scuola Europea che dovrebbe riprendere il 27 novembre".

Il consigliere Pellacini sull'affido di una bambina a una coppia gay: "L'amministrazione vuole strumentalizzare la vicenda e non si è data la possibilità a vere famiglie di prendere in affido la bimba". L'assessore al Welfare Laura Rossi: "Con l'affido c'è una famiglia in più a sostegno della famiglia di origine. Rispetto alla coppia di cui si parla c'è stato un lungo iter, iniziato nel 2011, per decidere l'affido e sono tutti soddisfatti di come si è conclusa". Interviene anche il sindaco che giudica indegne le parole del consigliere, mentre Pellacini chiede al sindaco di imparare l'educazione perché non ha offeso nessuno nel suo intervento.

Ore 15 - Inizia il consiglio comunale

CASO TEP -  Il consigliere Paolo Buzzi (Forza Italia), i consiglieri Massimo Iotti e Maurizio Vescovi (Pd), Giuseppe Pellacini (Udc) e Roberto Ghiretti (Parma Unita) presentano le interrogazioni sul caso Tep. Risponde l'assessore ai Trasporti Gabriele Folli: "E' una vicenda delicata. Prima eravamo abituati a una politica che si intrometteva nella gestione delle società pubbliche. La questione sulla sospensione dei due dirigenti è stata strumentalizzata e il presidente Mirko Rubini ha spiegato ampiamente la vicenda che ora è parzialmente conclusa perché è stato raggiunto un accordo con l'ingegnere Vicari, mentre per l'ingegner Piazza si sta valutando. Per quanto riguarda la gara andata deserta stiamo valutando una proroga del contratto di due anni in modo da dare più certezze a chi parteciperà alla prossima gara". Non si dichiara soddisfatto della risposta Paolo Buzzi: "L'azienda subirà un depauperamneto di circa 500mila euro contando la perdita di un cliente, il Parma calcio, e l'uscita per dell'ingegner Vicari". Massimo Iotti: "Buttiamo delle risorse e i costi di questi lincenziamenti li pagheranno i cittadini".

Seconda interrogazione del consigliere Volta sul verde pubblico di piazzale La Pira: "Da molti anni i cittadini residenti si occupano della manutenzione del verde. Da un anno non possono più farlo perché non c'è più il contatore dell'acqua utilizzata per la manutenzione". Risponde Alinovi: "I due contatori sono stati eliminati su indicazione del Settore del verde pubblico perché c'era un eccessivo consumo di acqua. Non sappiamo se la collaborazione con i cittadini era formalizzata, se ci fosse la possibilità da parte del condominio di prendersi cura della manutenzione ordinaria il Comune potrebbe fare quella straordinaria. Parleremo con il condominio e vedremo cosa si può fare".

La prima interrogazione è del consigliere Ettore Manno sul degrado della Cittadella. Risponde l'assessore all'Urbanistica, Michele Alinovi. "Sono partiti i lavori di manutezione straordinaria 10 giorni fa, per la messa in sicurezza dei muri perimetrali e con i lavori socialmente utili già messi a bilancio, circa 200 mila euro, anche le recinzioni in legno, le panchine e i giochi bimbo verranno sistemati". Manno: "Sono soddisfato della risposta e prendo atto del fatto che i lavori porteranno solo benifici ai cittadini e ai frequentatori del parco".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento