menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio comunale, nella prima seduta dell'anno si vota la variante del Psc

Consiglio comunale, l'assessore Folli risponde all'interrogazione di Ghiretti sull'azienda di trasporto pubblico: 'La giunta è soddisfatta dell'operato del presidente Rubini". Scontro sull'armamento dei Vigili Urbani

Questo pomeriggio, alle 15, tornerà a riunirsi il Consiglio comunale. Nella prima seduta del nuovo anno si discuterà ancora della gestione di Tep e della rimozione delle "vele" di piazza Ghiaia con due interrogazioni del consigliere di Parma Unita, Roberto Ghiretti. Ma ci saranno anche interventi sul tema della sicurezza con l'interrogazione del consigliere di Forza Italia, Paolo Buzzi, riguardo alla zona Vigatto-Panocchia, mentre in un secondo intervento chiederà chiarimenti sulla situazione viabilistica del San Leonardo.

Per quanto riguarda la parte deliberativa, invece, si voterà per la variante al Piano strutturale comunale (PSC) finalizzata all'attuazione e alla correzione di alcune situazioni specifiche. Una seconda delibera, invece, riguarda l'approvazione del Regolamento per la disciplina dell'armamento del Corpo di Polizia municipale.

Ore 15.45 - Comunicazioni

Ancora il consigliere Ghiretti interviene sul bando per il Palazzo del Governatore. Anche la consigliera di Altra Politica, Mariateresa Guarnieri, si associa a quanto detto da Ghiretti sui tempi stabiliti dall’Amministrazione per le manifestazioni di interesse alla gestione del Palazzo del Governatore. In particolare i due consiglieri accennano alla partecipazione della società in cui lavora anche la moglie del Sindaco e chiedono di allungare i tempi di presentazione delle manifestazioni di interesse per evitare possibili dubbi. Risponde l’assessore alla Cultura Laura Ferraris: "Le manifestazioni di interesse arrivano da più parti e da più soggetti. Dopo ci sarà l’emanazione di un bando pubblico di attribuzione del Palazzo del Governatore".

Comunicazione urgente del consigliere Ghiretti che interviene sulla presenza di numerose discariche abusive a cielo aperto in diversi punti della città. Circa una ventina le segnalazioni in mano al consigliere che chiede interventi diversi da parte del Comune con uno stanziamento di fondi per la lotta alle discariche abusive. Risponde l'assessore all'Ambiente Gabriele Folli: "E' vero che il fenomeno è aumentato negli ultimi mesi ma alcuni di questi siti sono noti da anni. Ci impegneremo di più, anche per quanto riguarda i privati. Intanto comunico che si interverrà per la discarica in zona Naviglio Alto e per la discarica di Panocchia, mentre per quella di via Forlanini si stanno compiendo tutti gli accertamenti".

L'assessore alla Cultura, Laura Ferraris, ricorda la scomparsa del poeta Pierluigi Bacchini e il Consiglio si unisce alla commemorazione.

Ore 15.15 - Inizia la seduta del Consiglio comunale

Interviene ancora il consigliere Ghiretti sulla gestione di Tep: "Possiamo fare finalmente un piccolo bilancio dei risultati ottenuti: la gara a doppio oggetto è andata deserta ed è stato prorogato il contratto per due anni, si è aperto contenzionso con due dirigenti su tre e si è perso il contratto con il Parma Calcio. Chiedo se abbiamo idee su come si vuol procedere per individuare un socio privato alla scadenza della proroga del contratto e se la ricerca di un socio privato rappresenta ancora una soluzione, inoltre vorrei sapere quanto è costato l'accordo con due dirigenti Tep e se la Giunta è soddisfatta del lavoro del presidente Mirko Rubini ". Risponde l'assessore Gabriele Folli: "Non è stata data indicazione di andare verso un socio privato, stiamo facendo un percorso con la Provincia per individuare le forme migliori di intervento. Ci sono state due sedute di commissione in cui sono state date al presidente Rubini le spiegazioni per il costo dell'operazione con i due dirigenti Tep. Per quanto riguarda l'impegno del presidente la Giunta è soddisfatta del suo operato".

La seconda interrogazione è a firma del consigliere Roberto Ghiretti (Parma Unita) sulla rimozione delle vele di piazza Ghiaia: "Il sindaco avrebbe intenzione di rimuovere le 'vele' della Ghiaia per ricollocarle, anche a pezzi, in altre zone della città. Credo che riaprire un cantiere in Ghiaia sia uno sperpero di risorse e di energie, ma sarebbe anche un problema per le attività che hanno già avuto difficoltà per gli anni di lavori che hanno dovuto subire. Vorrei sapere se c'è una progettualità e se il costo di questo lavoro è di 500mila euro come affermato dal sindaco". Risponde il sindaco, Federico Pizzarotti: "E' un indicazione di un percorso, la Ghiaia così com'è non risponde alle esigenze dei cittadini dato che è desertificata. Al momento non ci sono risposte puntuali perché la mia è solo un'indicazione che dovrà essere valutata anche con Progetto Ghiaia dal momento che la piazza è la loro e non del Comune. Il costo è di 500mila euro".

La prima interrogazione è quella del consigliere di Forza Italia, Paolo Buzzi, sulla situazione viabilistica di San Leonardo: "Gli abitanti del quartiere sono 'chiusi' da un punto di vista viabilistico anche per i lavori in corso in alcune vie. Per questo il traffico è incanalato su via Sassari creando disagi. C'è una nuova strada, via Brennero, ma è inutilizzata e vorrei sapere per quali motivi non è stata aperta". Risponde l'assessore alla Viabilità Gabriele Folli: "La situazione di via Brennero verrà definita quando il cantiere sarà a uno stadio più avanzato. I lavori invece sono stati portati a termine e alcune vie sono state riaperte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento