Consiglio inceneritore, l'opposizione: "La proposta finale è di Vagnozzi"

Domani è il 'grande' giorno. Dopo lo sfogo dell'assessore all'Ambiente Gabriele Folli i gruppi consigliari rispondono: "Sorprende lo scarso senso delle istituzioni e del rispetto di regole e ruoli"

Consiglio sull'Inceneritore. Domani è il 'grande' giorno. Intanto le polemiche non si fermano. Dopo lo sfogo dell'assessore all'Ambiente Gabriele Folli che ha attaccato l'opposizione per il 'divieto' di partecipazione deciso nella riunione dei capigruppo per i tecnici individuati, secondo Folli, dal presidente del Consiglio comunale Marco Vagnozzi su suo suggerimento, i gruppi consigliari di opposizione replicano. E parlano di "dichiarazioni nervose e scomposte" dell'assessore all'Ambiente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Preso atto delle dichiarazioni nervose e scomposte dell’Assessore Folli, occorre fare chiarezza su quanto emerso nella riunione istituzionale dei capigruppo consigliari, in merito alla discussione nel prossimo Consiglio di mercoledi 9 gennaio in materia Rifiuti e impianto Termo-valorizzatore.
Per decisione unanime di tutti i gruppi, e su proposta finale del Presidente Vagnozzi (maggioranza Movimento 5 Stelle) raccogliendo le proposte dei capigruppo, si è riportato l’ordine dei lavori nell’ambito delle regole e dei regolamenti vigenti.

In particolare, come da norma e prassi corrente, gli interventi non potranno che riguardare i rappresentanti di enti e organismi istituzionali o partecipati dal Comune di Parma, oltre ovviamente a consiglieri e assessori. Va quindi precisato che le parole dell’Assessorire Folli, non smentito dal Sindaco, suonano fuori luogo, in quanto il Consiglio Comunale non è in alcun modo prerogativa della Giunta ma del suo Presidente che opera congiuntamente ai capigruppo ed all’Ufficio di Presidenza e non su “suggerimento” di qualcuno.

Inviti o trattative riservate per conto del Consiglio Comunale, rivolte a persone non titolate esulano dai compiti di un Assessore. Sorprende in tal senso lo scarso senso delle istituzioni e del rispetto di regole e ruoli. Allo stesso modo risultano essere prive di fondamento le illazioni circa rinvii o presunti veti da parte dell’opposizione, che rimandiamo, per i chiarimenti del caso posti dall’Assessore Folli, alla responsabilità del Presidente Vagnozzi.

Infine occorre ricordare che, contrariamente a quanto dichiarato ancora dallo stesso Folli e dal Comitato Rifiuti, oltre che da esponenti locali del Movimento 5 Stelle, gli “esperti” esterni proposti da maggioranza e Comitati potranno essere sentiti in sede di commissione consigliare, come avvenuto in precedenza, come da regolamento e come convenuto unanimemente nella riunione dei capigruppo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento