menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Consulenze non giustificate', Vagnozzi: "Il mio lavoro è dimostrabile"

"Io avevo un regolare contratto di collaborazione ed il mio lavoro è dimostrabile senza ombra di dubbio. Se la Procura vuole può richiedere alla Regione tutte le mail dell’account a me intestato"

"Leggendo le notizie stampa -si legge in una nota di Marco Vagnozzi- apprendo che sarebbe contestata la mia consulenza per il gruppo consiliare regionale del Movimento 5 stelle. Io avevo un regolare contratto di collaborazione ed il mio lavoro è dimostrabile senza ombra di dubbio. Se la Procura vuole può richiedere alla Regione tutte le mail dell’account a me intestato ovvero mvagnozzi@regione.emilia-romagna.it e se ne potrà rendere conto. Oltre a ciò io mi recavo tutti i giorni dal lunedì al venerdì in Regione e posso chiamare a testimoniare diverse persone, tra le quali anche alcuni commessi della regione stessa.

Tra le mie mansioni c’era quella di relazioni verso l’esterno sia per raccogliere le segnalazioni del territorio, sia di organizzare gli incontri semestrali, aperti a tutti i cittadini, che Favia e Defranceschi tenevano ogni sei mesi in tutte le province della regione. Questi incontri erano un momento per effettuare la rendicontazione al territorio dell'attività dei consigliere regionali proprio al fine di certificarne l'operato istituzionale. Incontri che si sono tenuti realmente e non in modo fittizio come la Procura sembra accusare altri gruppi. Ho anche aiutato, per quanto di mia competenza e conoscenza, alla redazione di interrogazioni, proposte di legge e di emendamenti.
 
Altra cosa a cui dare precisazione è che la mia collaborazione in Regione è terminata nel giugno 2012 ovvero con l’insediamento in Consiglio comunale. Informo anche che questo è stato un preciso accordo con i due consiglieri regionali e si sarebbe verificato a prescindere da qualsiasi risultato elettorale a Parma. Anche questa non dovrebbe essere una novità in quanto proprio il 14 giugno 2012 lo dissi chiaramente in Consiglio Comunale. Se la Procura vuole posso mettere a disposizione i verbali di tale Consiglio. Detto questo rimango a disposizione dei Giudici per chiarire qualsiasi dubbio o perplessità in merito, ed esprimo come sempre la più totale fiducia nella Magistratura".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento