menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contributi per le bollette dell'acqua: domande entro il 29 ottobre

Dal Comune di Parma un aiuto per le famiglie in difficoltà economica: da oggi è possibile partecipare al bando ritirando il modulo al Duc o collegandosi al sito internet del Comune, fondo di 137 mila euro

Per il secondo anno il Comune di Parma attiva contributi per il pagamento delle utenze domestiche dell'acqua. L’agevolazione tariffaria viene assegnata sulla base dell’Isee e dell’indicatore del Quoziente Parma posseduto. L’entità del contributo, che verrà erogato in un’unica soluzione sotto forma di buoni sconto validi per il pagamento delle bollette, varia: per le famiglie con Isee modificato con Quoziente Parma appartenenti alla prima fascia (Isee fino a 2.500 €) può andare da 140 a 300 euro a seconda del numero dei componenti del nucleo; per le famiglie con Isee modificato con Quoziente Parma appartenenti alla seconda fascia (Isee fino a 5.000 €) da 100 a 200 euro sempre a seconda della composizione del nucleo.

SCARICA IL BANDO

Attraverso questa misura il Comune ridistribuisce un fondo ricavato da un modesto incremento delle bollette di tutti gli utenti a favore delle famiglie entrate in difficoltà anche a seguito dell’attuale situazione economica. Il fondo è stimabile in oltre 137 mila euro, con un incremento delle bollette dei singoli utenti pari a 0,0085 euro per metro cubo fatturato.

I cittadini interessati possono presentare domanda da oggi e fino al 29 ottobre utilizzando l’apposito modulo in distribuzione al Duc, largo Torello de Strada 11/a, e scaricabile dal sito internet del Comune. Oltre ai limiti di reddito Isee modificato con Quoziente Parma di fascia 1 e fascia 2, per accedere ai contributi il richiedente deve essere residente nel Comune di Parma da almeno un anno entro la data di chiusura del bando, deve essere in possesso dell’attestazione del Quoziente Parma e uno dei componenti del nucleo deve essere intestatario di bolletta relativa al servizio acqua oppure, se il consumo di acqua da parte del nucleo familiare viene addebitato nelle spese condominiali, deve essere presente analoga bolletta intestata al condominio.

Ogni nucleo ha la possibilità di concorrere all’assegnazione con una sola domanda. Se lo stanziamento non consentirà di erogare a tutte le famiglie aventi diritto l’importo massimo del contributo, si procederà a ridurre tale importo dividendo lo stanziamento a disposizione per il numero delle domande valide collocate nelle rispettive graduatorie, in base al numero dei componenti del nucleo. Per maggiori informazioni: 0521 4 0521.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

  • Cronaca

    Covid: scendono i casi, salgono i morti

  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento