menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli per gli automobilisti: il 10% è positivo all'alcol

Al via il progetto "Io mi controllo. E tu?" che prevede l’azione congiunta di Municipale, Polizia e Carabinieri, oltre ad una campagna di sensibilizzazione all’interno dei locali notturni

Su 39 controllati, 4 positivi all’alcooltest e uno al test antidroga. Al via ieri sera i controlli mirati per prevenire la guida in stato di ebbrezza e sotto effetto di sostanze stupefacenti all’interno del progetto “Io mi controllo. E tu?”, promosso dal Comune di Parma in collaborazione con la Prefettura,  l’Azienda Usl e Croce Rossa Italiana. Il progetto prevede l’azione congiunta di Polizia Municipale, Polizia di Stato e Carabinieri, oltre ad una campagna di sensibilizzazione dei giovani all’interno dei locali notturni, che partirà nel prossimo mese di ottobre e vedrà coinvolti in prima persona gestori e avventori dei locali oltre alle associazioni dei commercianti.

Presenti anche venti unità del personale della Croce Rossa italiana, tra infermieri e addetti alla struttura logistica, oltre al medico dell’Azienda ospedaliera. Uno sforzo congiunto che rientra in un’iniziativa più ampia e che mira alla diffusione in termini operativi sul territorio nazionale del cosiddetto protocollo “Drugs on street”, cui aderiscono a tutt’oggi una trentina di Comuni. Lo scopo è duplice: non soltanto verificare e nel caso sanzionare chi si pone alla guida sotto effetto di alcol o droghe ma anche abbinare ai controlli la presenza in loco di vere e proprie aree sanitarie, all’interno delle quali realizzare anche attività di prevenzione, informazione ed educazione sanitaria.

Il progetto pensato a Parma è stato ritenuto meritevole di finanziamento da parte del Dipartimento per le politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri e costituisce una novità per Parma, soggetto promotore del protocollo “Drugs on street”, che ha offerto un contributo di 25 mila euro.

L’assessore alla Sicurezza, Fabio Fecci ha sottolineato come “questo progetto riveste un’importanza prioritaria in quanto va a tutelare il bene primario di ciascuno di noi: la vita. La droga è una piaga e i controlli rivolti a chi si mette al volante sotto effetto di sostanze stupefacenti sono un aspetto fondamentale della sicurezza, in quanto queste persone rappresentano un rischio enorme non solo per sé stessi ma anche per gli altri. Con quest’iniziativa, che oltre alle verifiche sui conducenti prevede anche la sensibilizzazione di utenti della strada e gestori dei locali, è un segnale forte e deciso dell’Amministrazione, un’azione incisiva ma anche e soprattutto formativa che, aspetto non secondario, fa registrare ancora una volta la piena cooperazione tra tutte le forze di polizia, in prima linea nel contrasto di questo fenomeno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento