menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli dei Nas: 160 chili di cibo sequestrato e 5000 euro di multe

I carabinieri hanno svolto controlli in varie attività commerciali su tutto il territorio provinciale. Scoperte irregolarità varie in sei di esse: Un centro estetico, due panifici, un banco alimentare, un ristorante e una macelleria etnica

Venti attività commerciali controllate, dai panifici ai mercati rionali, fino ai centri estetici. Sei attività non in regola, sequestri per 160 chili di alimenti e circa 5000 euro di multe emesse a vario titolo nelle attività in cui sono state riscontrate irregolarità o mancanze dal punto di vista igienico-sanitario o amministrativo. Questi i risultati dei controlli dei Nas di Parma sul territorio provinciale, controlli volti a garantire la sicurezza alimentare e sanitaria, presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa dal capitano Angelo Balletta dei Nas e dal capitano Giovanni Orlando, comandante della compagnia di Parma.

Le irregolarità sono state riscontrate presso un centro estetico in zona via Fleming-via Pellico dove i militari hanno scoperto che gli operatori praticavano trattamenti senza avere i necessari attestati. Per il centro è scattata la sospensione dell'attività di 90 giorni, mentre il gestore, un quarantenne di nazionalità cinese, è stato segnalato all'autorità sanitaria. 

Controllati anche alcuni panifici di Parma. In due di essi i carabinieri hanno sequestrato 40 chili di farina,  prodotti semilavorati e da forno con data di scadenza oltre il limite e hanno elevato sanzioni amministrative per 2000 euro nei confronti dei titolari, che sono anche stati segnalati all'autorità sanitaria, per non aver applicato le procedure di autocontrollo. 

Sempre a Parma, in zona Oltretorrente, sequestrata carne senza garanzie di tracciabilità in una macelleria etnica, dove i militari hanno riscontrato anche condizioni igienico sanitarie non idonee. Per il titolare, un uomo di 36 anni con cittadinanza straniera, è scattata una sanzione di 1000 euro. Sequestri anche in un ristorante etnico in città, sempre gestito da un trentaseienne di origine straniera, dove i Nas hanno scoperto alimenti non commerciabili perchè non tracciabili. In totale 67 chili di alimenti sequestrati nei due esercizi.

Controllati anche 6 mercati rionali in tutta la provincia. Unica irregolarità riscontrata è stata presso il mercato di Fornovo, dove sono stati sequestrati 38 chili di salumi non tracciabili, scoperti dai Nas in un banco alimentare allestito in un camion-frigo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento