'Affreschi nascosti a Parma': convegno internazionale al Palazzo del Governatore

Il convegno, promossa dal Rotary Club Est, si terrà giovedì 23 maggio al Palazzo del Governatore, intende valorizzare le eccellenze del casino del duca, a oggi non ancora del tutte conosciute. Sale, salette, testimonianze d'archivio

Il Rotary Club Parma Est, con il patrocinio del Comune di Parma, in collaborazione con  le Soprintendenze ai Beni Storici, Artistici, Etnoantropologici e Beni Architettonici e del Paesaggio di Parma e Piacenza, organizza il Convegno internazionale “Affreschi nascosti a Parma: Bertoja e Mirola al Palazzo del Giardino”,  che si terrà giovedì 23 maggio, dalle ore 9,30 alle ore 19, presso il Palazzo del Governatore in via Garibaldi a Parma.

La giornata di studi, che nasce da un'attenta riflessione sulle pareti affrescate nel palazzo del Giardino da Girolamo Mirola, Jacopo Bertoja e un largo seguito di artisti, tutti al servizio di Ottavio Farnese nel quadro del secondo Cinquecento, intende valorizzare le eccellenze del casino del duca, a oggi non ancora del tutte conosciute. Sale, salette, testimonianze d'archivio, mappe storicamente rilevanti, la facies architettonica del palazzo, progettata da Jacopo Barozzi, il Vignola, hanno consentito nel tempo la messa a punto di studi specialistici di settore, da quello figurativo, a quello storico ed architettonico, nella comune consapevolezza di un bene ancora in larga misura da riscoprire.

L'alto profilo dell'arte ivi testimoniata, infatti,  si rivela direttamente proporzionale ai tanti quesiti di ordine storico-artistico che essa sembra sottoporre, in attesa di un aggiustamento critico, ancora lontano da una soluzione. Più in particolare, gli affreschi svolti dalla misteriosa coppia di pittori Bertoja-Mirola declinano una pagina aperta per gli studi e le tematiche conservative, di cui già si sono resi interpreti le  Soprintendenze competenti, il Comando dei Carabinieri e l'Amministrazione Comunale.

La giornata di studi promossa dal  Rotary Parma Est ambisce ad essere uno stimolo che, a sostegno delle Istituzioni, possa dar vita ad una sinergìa fra specialisti e sponsor, tale da consentire un fattivo progetto di valorizzazione e conservazione. Forti di tali motivazioni gli organizzatori hanno invitato per il convegno gli specialisti più qualificati ed aggiornati sull'argomento; figure di riferimento ben note della storiografia critica internazionale cui si accompagnano giovani studiosi di grande talento ed acribìa critica. La materia mossa ed elusiva del tema in oggetto  ha consentito di mettere assieme  un'ampia  rosa di assunti che oscillano fra le varie discipline di settore, dalla storia alle “belle arti”.  ll convegno è a cura di Maria Cristina Chiusa,  coordinato da  PierCarlo Bontempi e M.C. Chiusa.  Al convegno seguiranno gli atti, in redazione digitale.  Per informazioni: www.affreschinascosti.it 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento