menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coop Consumatori, bilancio positivo di 2,9 milioni di euro. Domenica assemblea a Parma

Domenica 26 maggio a Parma presso il Cinema Astra, Piazzale Volta alle ore 9.30 l'assemblea del Distretto di Parma di oltre 51 mila soci. Nel Distretto Nordest nessun posto di lavoro è stato perduto a causa della crisi

Sono iniziate lunedì 20 maggio le assemblee separate di Coop Consumatori Nordest per l’approvazione del bilancio 2012, in svolgimento in 70 località fra l’Emilia, la Lombardia, il Friuli Venezia Giulia e il Veneto orientale: domenica 26 maggio a Parma presso il Cinema Astra, Piazzale Volta alle ore 9.30. Nonostante il 2012 sia stato per il nostro paese, dal punto di vista economico, uno degli anni più negativi dall'inizio del nuovo millennio, Coop Consumatori Nordest chiude un bilancio 2012 con un risultato positivo di 2,946 milioni di euro dopo aver stanziato imposte per 1,150 milioni di euro.  

“È un risultato migliore di quello del 2011 - dice Marco Pedroni presidente di Coop Consumatori Nordest - che racconta una cooperativa in equilibrio, che sta compensando le difficoltà della fase economica con forza organizzativa, rigore e responsabilità delle persone. Nonostante la cooperativa abbia operato in territori pienamente coinvolti dalla crisi economica, tutte le sue funzioni hanno svolto uno straordinario lavoro che ha permesso di raggiungere questo risultato”. Coop Consumatori Nordest è riuscita a centrare il suo obiettivo più importante: la tutela delle famiglie con iniziative a difesa del loro potere d’acquisto eroso dagli effetti della crisi. Nel corso del 2012 l’inflazione Istat è stata del 2,3%.

I prezzi all’acquisto della cooperativa sono cresciuti dell’1,6%: l’aumento, tuttavia, non è stato completamente riversato sui prezzi al consumatore che sono saliti in Coop Consumatori Nordest solo dell’1,2%, inclusi i prezzi promozionali. L’offerta commerciale di Coop Nordest si è fortemente caratterizzata con iniziative promozionali periodiche che hanno visto aumentare del 10,9%, rispetto all’anno precedente, il valore dei vantaggi complessivi assicurati a tutti i consumatori, arrivando al valore di 102,155 mio di €. Queste scelte di forte convenienza, hanno premuto sui margini commerciali della cooperativa ma, grazie a un importante recupero sul piano della gestione dei punti vendita, degli acquisti e della logistica, la gestione caratteristica ha raggiunto un risultato di sostanziale pareggio, migliorando significativamente il dato del 2011.

Le vendite della cooperativa hanno raggiunto 933 milioni di euro in flessione dello 0,9% sul dato 2011. La flessione è frutto della crisi dei consumi che ha caratterizzato tutto il 2012 che ha visto una contrazione dei consumi delle famiglie in tutti i settori, compreso l’alimentare. Le vendite del gruppo Nordest, incluse le società controllate e collegate, sono state di 1.095 milioni. Il risultato delle altre gestioni (immobiliare finanziaria e di gruppo e sistema) ha prodotto un utile di 4,271 milioni di euro, appesantito rispetto al 2011, dalle difficoltà riscontrate nelle società partecipate. 

Il valore medio del prestito sociale nonostante una diminuzione di - 6,4% rispetto al 2011 pari a 1.292,3 milioni di euro: un dato notevole se si pensa alla profonda contrazione del risparmio delle famiglie. Il Prestito sociale si conferma uno strumento sicuro e affidabile per i soci che, nel 2012, vede il rapporto con il patrimonio netto della Cooperativa attestarsi a 1,67, ben lontano dal rapporto di 1 a 3 previsto come limite dalla normativa nazionale.

Coop Consumatori Nordest continua a offrire buona e stabile occupazione: nessun posto di lavoro è stato perduto a causa della crisi. Il 92% delle persone occupate è assunto con contratti a tempo indeterminato, la principale forma di occupazione in cooperativa. La percentuale di lavoro femminile è del 75% e il 41,4% dei ruoli di elevata responsabilità sono ricoperti da donne.

Le attività sociali

Anche nel 2012 la cooperativa ha continuato con impegno le proprie attività sociali, che hanno numeri davvero consistenti: per  Brutti ma Buoni,  progetto per il recupero i generi alimentari perfettamente salubri ma invendibili da donare a persone o associazioni bisognose, sono state donate merci per un valore totale di 2milioni 378mila euro.Per Vantaggi per la comunità, la solidarietà locale della cooperativa, sono stati raccolti 277mila 722 euro, di cui 113mila 812 per Vantaggi per la scuola (progetti in particolare diretti alle scuole). 

L’attività di Educazione al consumo consapevole ha realizzato nell’anno scolastico 2011-2012 un totale di 1.455 animazioni. Infine i progetti di solidarietà internazionale contenuti nel catalogo della cooperativa, hanno raccolto 176mila 377 euro.

Il Distretto di Parma

Si stanno svolgendo le 70 assemblee separate per l’approvazione del bilancio 2012 e della lista di cooperativa per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione. Assemblea domenica prossima a Parma presso il Cinema Astra di Piazzale Volta.Domenica 26 maggio  a Parma  presso il Cinema Astra, Piazzale Volta alle ore 9.30 si terrà l’assemblea separata per l’approvazione del bilancio del 2012 della cooperativa. Tra gli argomenti all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio 2012 e della lista di cooperativa dei candidati al Consiglio di Amministrazione oltre ad alcune modifiche statutarie. L'assemblea dei soci sarà anche l'occasione per rendicontare alla comunità i vari progetti di solidarietà che Coop da tempo porta avanti per le fasce sociali più deboli – a Parma  sono stati raccolti 11 mila euro in solidarietà locale. A guidare l’assemblea degli oltre 51mila soci Coop della comunità di Parma, saranno presenti per Coop Consumatori Nordest il direttore Risorse umane Wainer Stagnini e il consigliere di amministrazione uscente Violetta Libassi. 

Sintesi dei risultati dell’esercizio 2012

- N° di soci sottoscrittori 607.246

- Vendite a 933,33 mio €

- Margine commerciale: 229,222 mio €

- Benefici a soci e consumatori: 102 mio €

- Inflazione Coop Nordest 2012: + 1,2% contro un’inflazione Istat del 2,3%

- Prestito sociale: 1,292 mio €

- Rapporto Prestito / Patrimonio netto: 1,67 contro un massimo rapporto stabilito 

da normativa Banca d’Italia pari a 3,0

- Remunerazione media prestito 2012: 1,82%

- Risultato netto 2,946 mio €

- Patrimonio netto 31.12.2012: 787,842 mio €

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento