rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

"Coop Svoltare, nebbia fitta sul futuro del servizio di accoglienza migranti"

La Cgil: "Il servizio garantito solo dai sacrifici dei lavoratori"

"Ad oggi, Venerdi 2 Luglio 2021, non sappiamo ancora nulla circa il futuro del servizio di accoglienza migranti gestito dalla Cooperativa Svoltare. Il passaggio sottoscritto dalle parti per il 1 Giugno che doveva portare alla cooperativa Leone Rosso l’intera gestione del Servizio, compreso il passaggio di tutti i lavoratori, non vede ancora la luce, in attesa del via libera della Prefettura di Parma". 

Così la Fp Cgil, in un comunicato stampa, sottolinea il momento delicato che sta attraversando la cooperativa Svoltare, finita al centro delle cronache dopo l'arresto dell'ex presidente Simone Strozzi. 

"La situazione delle lavoratrici e dei lavoratori intanto è ulteriormente peggiorata. L’intero servizio sta in piedi unicamente e solamente per l’immenso sforzo che ormai queste lavoratrici e lavoratori portano avanti da mesi, in una situazione sempre più precaria e sempre più nebulosa. Sono saltate le progettazioni individuali sui ragazzi ospitati, i dipendenti usano regolarmente mezzi propri per i tanti spostamenti necessari, con difficoltà personali significative, le strutture e le case dove vivono gli ospiti sono in condizioni fatiscenti per mancanza di manutenzione, molti proprietari richiedono tramite avvocati gli affitti dei propri appartamenti, che la cooperativa per mancanza di fondi non può pagare e in queste difficoltà il controllo delle case diventa sempre più difficile e sporadico.

I ragazzi accolti sono sempre più soli e sempre più al margine di una progettazione collettiva e individuale che li supporti nel loro progetto di vita. In questo contesto complicato, altri due dipendenti si sono dimessi abbassando ulteriormente il numero dei lavoratori attualmente in forza. La situazione è sempre più complicata e sempre più difficile. La Fp Cgil rimarrà al fianco di queste lavoratrici e lavoratori, con l’auspicio che gli enti interessati accelerino le loro decisioni dando un futuro concreto a questi lavoratori e ai tanti ragazzi assistiti. Più passa il tempo e più le forze vengono a mancare, con il rischio che la resistenza di queste persone crolli, lasciando solo macerie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Coop Svoltare, nebbia fitta sul futuro del servizio di accoglienza migranti"

ParmaToday è in caricamento