Coronavirus, chiuso un bar in via Imbriani: consentiva la consumazione all'interno

Al gestore una sanzione di 400 euro così come per i clienti

Un bar di via Imbriani a Parma consentiva la consumazione all'interno da parte dei clienti. Gli agenti della polizia Locale di Parma sono intervenuti, nel pomeriggio di martedì 12 maggio, e hanno applicato le norme previste: multe per il gestore ed i clienti e chiusura dell'attività. 

Al titolare gli agenti hanno proceduto a verbalizzare una sanzione di 400 euro ed intimata la chiusura dell'attività per 5 giorni. Ai clienti, che non rispettando le misure anti pandemia creavano assembramento, è stata comminata una sanzione di 400 euro. 

"Il fatto che si siano modificate le regole e sia, quindi, possibile la ripresa delle attività - commenta il Comandante Riva Cambrino - non ci deve far diminuire l'attenzione alla salute pubblica. Comportamenti imprudenti, anche di pochi rischiano di compromettere la sicurezza e rendere vani i sacrifici di tutti".

L'Assessore alla Sicurezza Cristiano Casa ha voluto rimarcare l'importanza dell'azione di controllo svolta dalla Polizia Locale: "Sono tanti gli tanti operatori economici che, con grande spirito di responsabilità stanno riaprendo i loro esercizi nel rispetto dei protocolli prescritti. Le attività di controllo vengono svolte anche a tutela di chi rispetta le regole e lavora affinché ogni singolo sforzo per riguadagnare alla normalità la nostra città sia ripagato da successo. Chi rispetta le regole  deve sapere di avere la macchina comunale al suo fianco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

Torna su
ParmaToday è in caricamento