Coronavirus, continuano i controlli in strade, autostrade e stazioni: dieci multe

Sono state controllate 612 persone, oltre 279 locali pubblici: tutti i risultati

Emergenza coronavirus. Continuano i controlli, portati avanti dalle forze dell'ordine, per verificare il rispetto del Decreto del Governo che limita gli spostamenti ad esigenze di lavoro, di salute o per necessità. Nella giornata di ieri, 10 marzo, i controlli sono stati effettuati su tutto il territorio della provincia. Sono state verificati, con il supporto delle polizie Locali, 279 esercizi pubblici e commerciali: è scattata una sola sanzione. Negli ultimi giorni si sono verificati alcuni casi eclatanti di parmigiani fermati al di fuori del Comune: dai giovani che stavano per prendere un aereo in direzione Madrid, fino alla coppia di parmigiani trovata in centro a Massa. L'ultimo caso di mercoledì 11 marzo è quello del 25enne che, dopo essere passato da Parma, è andato in un negozio di parrucchiera ad Ancona. 

A PARMA 315 CONTAGIATI 

PARMA: GLI AGGIORNAMENTI SULLE MISURE RESTRITTIVE 

Le forze dell'ordine hanno controllato anche 612 persone: in questo caso sono state multate dieci persone, che stavano effettuando spostamenti ma non avevano nessuna delle esigenze previste per poter transitare. Sono stati effettuati controlli anche lungo le principali direttrici stradali della provincia verso le province di Piacenza, Cremona, Reggio Emilia e Massa Carrara. Polizia Stradale, Polizia Ferroviaria e Polizia di Frontiera hanno effettuato analoghi controlli in autostrada, lungo la linea ferroviaria e del trasporto pubblico locale e in aeroporto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento