menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, verso il pugno di ferro sui controlli: multe salate, droni e confisca dei mezzi

Sono queste le nuove misure allo studio per sanzionare più efficacemente i trasgressori delle ordinanze per il contrasto al contagio

Per ora sono solo ipotesi ma nelle prossime ore ci potrebbe essere una stretta - da parte del Governo - per quanto riguarda i controlli per il rispetto delle regole contenute nei decreti anti coronavirus. Tra le opzioni al vaglio ci sarebbe l'aumento delle multe in caso di non rispetto delle ordinanze, l'utilizzo dei droni da parte della polizia locale per mappare gli spostamenti dei cittadini e la possibilità della confisca dei mezzi, utilizzati dai cittadini per spostarsi senza avere l'autorizzazione necessaria. Tutto questo dovrebbe essere contenuto in un ulteriore decreto. 

Una circolare dell'Enac consente l'uso dei droni da parte delle polizie locali per monitorare gli spostamenti dei cittadini. "Nell'ottica di garantire il contenimento dell'emergenza epidemiologica coronavirus - si legge nel provvedimento dell'Ente nazionale aviazione civile - al fine di consentire le operazioni di monitoraggio degli spostamenti dei cittadini sul territorio comunale prevista dai Dpcm 8 e 9 marzo 2020". L'Enac in particolare dispone che le operazioni possano essere condotte in deroga ai requisiti burocratici. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Erogazione gratuita di farmaci in fascia C: ecco come fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento