Coronavirus: 86enne di Busseto in Rianimazione al Maggiore

Il test è stato effettuato nella serata del 27 febbraio all'Ospedale Di Vaio: probabilmente è collegato al focolaio di Codogno

ll Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma

Secondo caso di persone positive al coronavirus nel comune di Busseto: si tratta di un 86enne, attualmente ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'Ospedale Maggiore di Parma. Il test è stato eseguito nella serata di ieri, giovedì 27 febbraio, all'Ospedale di Vaio. 

Il Sindaco Giancarlo Contini, sentite le Autorità Sanitarie Competenti, comunica che è confermata la presenza di un secondo caso di Coronavirus nel territorio comunale: si tratta di un uomo di 86 anni, attualmente ricoverato in Rianimazione all’Ospedale Maggiore di Parma. E’ risultato positivo al virus dopo l’esecuzione di un tampone-tac polmonare all’Ospedale di Vaio, dal quale poi ieri sera è stato trasferito all’ospedale di Parma.

Venerdì 28 febbraio, secondo i dati ufficiali della Regione Emilia-Romagna, i casi accertati di positività al coronavirus, per quanto riguarda Parma, sono sedici. 

L’Azienda Usl e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, in raccordo con le autorità sanitarie regionali, hanno attivato per questo nuovo caso positivo tutte le procedure previste di isolamento ospedaliero, durante il ricovero, e di isolamento domiciliare per i suoi famigliari. Questi ultimi sono stati sottoposti anche alle misure previste dai protocolli regionali e nazionali di controllo di positività alla malattia e di sorveglianza costante da parte dei professionisti dell’Azienda Usl di Parma. Al momento non sono necessarie altre misure di prevenzione o controllo. Sono in corso gli approfondimenti necessari per confermare i collegamenti di questo nuovo caso con il focolaio di coronavirus presente a Codogno (Lodi).

“Ricordiamo a tutti - aggiunge il sindaco di Busseto Giancarlo Contini - di seguire le indicazioni del Ministero: non recatevi al Pronto Soccorso o negli ambulatori dei medici di famiglia, ma contattate il 118 in caso di sintomi.”. Il sindaco ricorda che l’Ausl di Parma ha attivato il numero 0521.396436 per avere informazioni sul virus e sulle precauzione ed è attivo anche il numero verde regionale 800462340.

“Come Amministrazione Comunale - sottolinea l’assessore alla Sanità Elisa Guareschi - unitamente alla Protezione Civile, all’Asl, alla Pubblica Assistenza e al Settore Servizi alla Persona siamo pronti ad intervenire qualora ci fossero casi di emergenza. Per ora non risulta necessario adottare ulteriori provvedimenti. Importante anche selezionare le notizie e fare attenzione alle Fake News: attenevi sempre a fonti ufficiali, provenienti da Autorità sanitarie o Istituzioni. Ricordiamo - conclude - ai cittadini che è importante collaborare con le Autorità attenendosi alle indicazioni dei Servizi Sanitari e delle Amministrazioni pubbliche. A chi, in questi giorni, ha appuntamenti medici prenotati alla Casa della Salute chiediamo di rispettare gli orari e di non sostare nelle sale d’attesa per ridurre - come da disposizioni regionali - assembramenti di persone. Un ringraziamento sentito a tutto il personale sanitario e medico in questi giorni di lavoro intenso. In caso di nuovi aggiornamenti provvederemo a darne tempestiva comunicazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

Torna su
ParmaToday è in caricamento