Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

Il nuovo appello del Commissario alla nostra città: "Andate una volta in meno a fare la spesa: state a casa, fatelo per i medici e per gli infermieri"

Emergenza coronavirus. Il Commissario ad acta Sergio Venturi è tornato a fare un appello ai cittadini di Parma. Durante la conferenza stampa del 25 marzo infatti si è soffermato sui dati della nostra città: tra il 24 e il 25 marzo ci sono stati altri 90 casi e 16 decessi: "La percentuale dei contagi si deve abbassare, altrimenti si mette a rischio il sistema sanitario". Nei giorni scorsi lo stesso Venturi aveva parlato di un rischio chiusura totale per la nostra città e paventato provvedimenti simili a quelli attivati per Piacenza e per Rimini. 

"A Parma siamo in una situazione che cammina su un filo sottile - ha sottolineato il Commissario. La mia raccomandazione ai cittadini di Parma e provincia è: state a casa, per la vostra sicurezza e per la sicurezza degli altri. Abbiamo bisogno che si abbassi la percentuale dei contagi, altrimenti si mette a rischio il sistema sanitario. Vi prego di ridurre i vostri spostamenti, usate di più i negozi di prossimità che vi portano a casa la spesa, fate la spesa una volta in meno e stato di più in casa con i vistri cari. Fatelo per i medici, gli infermieri e i volontari. Vi chiediamo di stare rilassati sui vostri divani, fatelo per il bene di tutti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Ecco cosa si può fare da lunedì 11 gennaio a Parma

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento