rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca

Terremoto in Aipo: l'imprenditore era già stato arrestato per corruzione nel 2003

Il 76enne era finito in un'inchiesta della Procura di Torino che riguardava alcuni appalti per opere di rinforzo arginale sul Po e coinvolgeva gli allora vertici di Aipo

L'imprenditore indagato con l'ipotesi di corruzione, insieme al direttore di Aipo Meuccio Berselli - nell'ambito dell'inchiesta che sta facendo tremare i vertici dell'Ente - era già stato arrestato nel 2003, sempre con l'accusa di corruzione nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Torino relativa ad alcuni appalti per opere di rinforzo arginale sul Po, insieme agli allora vertici di Aipo.

L'uomo, un 76enne originario della provincia di Parma e ora residente in provincia di Reggio Emilia, amministratore delegato di un'azienda che si occupa di movimentazione terra e che ha sede sia a Parma che a Milano. Le indagini, che sono nelle fasi preliminari, dovranno accertare se lo scambio tra l'imprenditore e il direttore di Aipo sia da far rientrare nell'ambito della corruzione per l'assegnazione di appalti. Le perquisizioni hanno riguardato anche l'abitazione dell'imprenditore nella provincia di Reggio Emilia. Il direttore di Aipo Meuccio Berselli si è detto disponibile a fornire la massima collaborazione con le autorità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in Aipo: l'imprenditore era già stato arrestato per corruzione nel 2003

ParmaToday è in caricamento