menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comandante dei Nas Di Sario: "Fanelli fa 19mila interventi all'anno: è lui la mente dell'operazione"

Il Comandante dei Nas Gianfranco Di Sario, spiega: “L’indagine si chiama ‘Pasimasi’ che prende il nome da un imbarcazione di proprietà di una delle due società. E’ una barca che ha un legame strettissimo tra il principale indagato (Fanelli) e le aziende farmaceutiche tanto da fare emergere in una delle conversazioni captate, l’opportunità citata in maniera scherzosa ma non troppo di apporre sulla prua di questa nave il logo di una delle aziende farmaceutiche. La risposta del dirigente medico a questa affermazione riconduce alla necessita di apporre, di contro, sul conto corrente della stessa azienda farmaceutica le iniziale del proprietario della nave. E’ un’indagine che è durata molto – spiega Di Sario – cominciata nel 2015 con metodologia tradizionale: pedinamento, informazioni assunte dai testimoni e una corposa attività tecnica. Grazie anche al Web che rappresenta una grande fonte di informazione per noi. E’ emersa la figura di questo dirigente medico, Guido Fanelli, che è un estensore della legge 38 del 15 marzo sulla Terapia del Dolore, la più diffusa e da qui l’idea di creare il business”. 

“Uno dei principi della legge 38 del 2010 – spiega Di Sario - è quello di creare dei percorsi terapeutici diagnostici per la terapia del dolore. E’ lo strumento per raccogliere notizie importanti vendute poi alle cause farmaceutiche per i dispositivi medici. Ha messo in evidenza le tre condotte che riguardavano sperimentazione e promozione dei farmaci, ingerenza per quanto riguarda l’educazione continua in medicina e il flusso di denaro occultato tramite le società di comodo. Il lancio dei farmaci veniva attuato con la pubblicazione di studi su riviste specifiche di settore. Lo si faceva promuovendo in linea generale il farmaco oppure con la pubblicazione dei Bias, correttivi sul parere negativo che andavano a smentire la pubblicazione precedenze. Grazie ai Provider (enti pubblici o privati) si organizzavano dei convegni e in questo tipo di attività obbligatoria per i medici era prevista la sponsorizzazione di aziende farmaceutiche e dispositivi medici attraverso un contributo non condizionante. Al contrario di questo però aziende e dispositivi individuavano argomento da trattare e relatori, oltre anche a chi doveva partecipare al convegno. Guido Fanelli è importante perché si tratta di un primario di reparto che ha un ruolo fondamentale nella terapia del dolore. Effettua 19.000 interventi l’anno. Era la mente di questa operazione. In sostanza la sperimentazione medica avviene attraverso l’approvazione del comitato etico, bypassato in questo caso e approcciando la sperimentazione presso un numero delimitato di soggetti che provavano il farmaco. Se questo andava a buon fine si procedeva con la promozione del prodotto. Il sequestro preventivo di due società di comodo e dello yacht utilizzato per evitare di individuare i flussi di denaro per le attività di corruzione, permetteva di passare dalle aziende attraverso società intermedie. Che avevano, insieme allo yacht, una grande importanza. Perché dovevano fatturare attività inesistenti. Accennavamo prima ai centri che curano pazienti affetti da patologie del dolore e i dati di questi pazienti che venivano cedute alle aziende farmaceutiche”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 76 nuovi casi e 3 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia riaprirà un ristorante su due

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per i genitori dei minori disabili

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento