menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regali e soldi in cambio di favori alle case farmaceutiche: e spuntano le sperimentazioni illegittime sui pazienti...

I dettagli dell'indagine Pasimafi, avviata nel 2015 che ha portato all'arresto di 19 tra medici e imprenditori farmaceutici, tra cui il luminare della terapia del dolore Guido Fanelli

'Pasimafi’, questo il nome dell’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica e condotta dal Nas Carabinieri di Parma. Sono 75 le persone indagate e le indagine hanno permesso di individuare in un importante dirigente sanitario pubblico, già estensore tecnico della legge sulla Terapia del Dolore del 15 marzo 2010 e titolare di una pluralità di incarichi a livello nazionale e regionale, il principale indagato. Si tratta di Guido Fanelli, 62enne dirigente medico Direttore della Struttura Compressa 2° Anestesia, Rianimazione e Terapia Antalgica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma. I reati contestati agli indagati sono: l’associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e al riciclaggio attuata nel campo della sperimentazione sanitaria e nella divulgazione scientifica per favorire le attività commerciali di imprese farmaceutiche nazionali ed estere, attraverso la commissione dei reati di abuso d’ufficio, peculato, truffa aggravata e trasferimento fraudolento di valori. Si contestano i reati di corruzione e di riciclaggio perché i proventi non andavano direttamente al beneficiario ma passavano attraverso l’intermediazione di società appositamente create che curavano e occultavano il passaggio del denaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento