Ricorsi multe corsie preferenziali, Federconsumatori Parma: “Prima positiva sentenza”

È stata depositata la prima sentenza positiva per i ricorsi presentati da Federconsumatori Parma relativi alle contravvenzioni sulle corsie preferenziali degli autobus

Il ricorso, redatto dai legali di Federconsumatori Parma Avv. Silvia Dodi e Avv. Simona Carpena, ha portato alla sentenza favorevole per un associato che si è visto annullare otto multe per inadeguatezza relative alle telecamere di videosorveglianza.
 
Federconsumatori Parma resta a disposizione dei cittadini che volessero presentare ricorso sulle multe non pagate relativamente alle corsie preferenziali dei bus. Pur ritenendosi soddisfatta della sentenza ottenuta, l’associazione intende proseguire nell’impegno sul piano legale, ponendo tuttavia un problema politico in quanto il bilancio del Comune di Parma è intossicato da una voce per introiti da multe troppo elevata e questo potrebbe condizionare l’appropriatezza delle scelte dell’Amministrazione in materia di sanzioni agli automobilisti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • "Columbus, lo stabilimento di Martorano chiuderà nei primi mesi del 2020: a rischio centinaia di posti"

  • Senza patente distrugge tre auto e provoca un incendio, poi scappa: fermato giovane di Parma

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

Torna su
ParmaToday è in caricamento