menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti: un progetto per creare una rete di accoglienza dei rifugiati

Quattro incontri in via Solferino dedicati alle associazioni e cooperative sociali che si occupano di accoglienza, per indicare aiuti concreti in particolar modo per i richiedenti asilo e per chi necessita accoglienza

Le difficoltà dei migranti, in particolar modo dei richiedenti asilo e di quanti cercano accoglienza il focus dell'iniziativa "La civiltà dell'accoglienza", pensata come ausilio per le cooperative sociali e le associazioni che si occupano di accoglienza. La conoscenza delle problematiche per attivare una rete solidale che offra una serie di aiuti concreti il cardine dell'iniziativa che, a partire dal 19 gennaio, si svilupperà in quattro appuntamenti ogni giovedì al Seminario Minore di via Solferino.

L'iniziativa si inserisce nell'ambito di un progetto che mira a estendere la pratica dell'accoglienza non solo alle associazioni ma ai singoli cittadini, promosso dalle associazioni CIAC, Coordinamento Pace e Solidarietà, Solidarietà Muungano, Mwassi, Pane e vita, Perché no?, Pozzo di Sicar, SIPEm ER, Voce nuova Tunisia con la collaborazione di Forum Solidarietà e Caritas diocesana Parma. "L’accoglienza dei migranti forzati. Emergenza o sistema?", il tema del primo incontro, che prevede gli interventi di Chiara Marchetti, Università di Milano, Elisa Floris, Provincia di Parma, Claudio Sambri, Protezione Civile ER, Teresa Serra, SIPEm ER.

Si parlerà delle procedure di asilo in Italia nel corso del secondo appuntamento, con Livio Cancelliere, ASGI, Marika Armento, Ciac, Ben Hammouda Lotfi, Voce Nuova Tunisia. Con  Faissal Choroma, Spazio Salute Immigrati Ausl Parma, Paolo Merighi, Ciac, Adele Tonini, Coordinamento Ciac-Ausl, si parlerà dei percorsi sociali e sanitari per un'accoglienza integrata e, a conclusione del corso, l'incontro finale il 9 febbraio dal titolo "Oltre l'emergenza" , per discutere del sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR), con interventi di Maria Silvia Olivieri, Servizio Centrale dello SPRAR,  Alessandro Fiorini, Progetto Emilia Romagna Terra d’Asilo, Michele Rossi, Ciac. Per quanti volessero iscriversi al corso è sufficiente inviare, entro il 13 gennaio, una mail a g.sacchelli@forumsolidarieta.it con i propri dati e l'associazione di appartenenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento