menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Corte dei Conti contesta l'assunzione del Direttore Generale del Comune

Lettara al sindaco, che si difende: "La valutazione all'epoca è stata fatta con il supporto dei settori preposti che, per ogni singolo atto amministrativo del Comune e compresi quelli di nomina, danno pareri di conformità, validità oppure forniscono dinieghi motivati"

E' lo stesso sindaco Federico Pizzarotti ad annunciarlo. La Corte dei Conti ha inviato una lettera di contestazione all'interno della quale viene contestata l'assunzione del Direttore GeneraleMarco Giorgi, nel 2015. Alla base della contestazione c'è un esposto di un esponente del Pd. Il primo cittadino ha pubblicato su Facebook un commento alla lettera

"Stamani la procura della Corte dei Conti mi ha inviato una lettera di contestazione con alla base l'ennesimo esposto di un esponente PD. Ormai fare politica con meno contenuti ma con molti esposti è diventata la prassi, ricorderete sicuramente quello finito con archiviazione per abuso d'ufficio. Mi vengono richieste informazioni perchè a loro avviso la nomina del direttore generale, avvenuta nel 2015, è contestabile. Risponderò quanto prima esponendo le mie ragioni, forte di tutti i pareri che sostengono il contrario e che finora non ci hanno richiesto: posso dire con assoluta tranquillità di aver sempre agito nella massima correttezza e nell'interesse della città, come ho sempre fatto. Ovviamente la valutazione all'epoca è stata fatta con il supporto dei settori preposti che, per ogni singolo atto amministrativo del Comune e compresi quelli di nomina, danno pareri di conformità, validità oppure forniscono dinieghi motivati. I pareri dei settori, a cui noi politici ci affidiamo e di cui mi fido perché composti da personale competente e preparato, non avevano ravvisato il problema contestato pur avendolo analizzato. A titolo informativo allego come immagine uno di questi pareri fornito all'epoca direttamente da Anci. Fare il sindaco comporta anche questo, tante grane personali, che a volte ti portano a chiederti chi te lo fa fare. Ma si va avanti, sempre. Per #Parma non cambia nulla: si continua a lavorare portando a casa sempre nuovi risultati. Per me una situazione in più da gestire, ma con assoluta tranquillità". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento