menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo Maggio dei sindacati di base: corteo e festa popolare. Si parte da barriera Saffi

Quest'anno si svolgerà la sesta edizione del corteo alternativo a quello dei sindacati confederali, promosso dalla sezione locale dell'Unione Sindacale Italiana. Ci sarà anche lo stand delle autoproduzioni della Mercatiniera, il mercato di biologico non certificato della Casa Cantoniera di via Mantova

Primo Maggio del sindacalismo di base. Quest'anno si svolgerà la sesta edizione del corteo alternativo a quello dei sindacati confederali, promosso dalla sezione locale dell'Unione Sindacale Italiana. Il concentramento del corteo sarà a barriera Saffi a partire dalle ore 10: il percorso sarà lo stesso delle precedenti edizioni. I manifestanti passeranno tra le strade del centro nel quartiere Naviglio. A seguire si terrà la consueta festa popolare al parco Pellegrini con musica dal vivo. Ci sarà anche lo stand delle autoproduzioni della Mercatiniera, il mercato di biologico non certificato della Casa Cantoniera di via Mantova.

Dalle ore 12.00 festa popolare al parco Pellegrini con musica dal vivo, cibo e stand delle genuine autoproduzioni con i produttori della Mercatiniera. Live set dalle ore 13: I DINOSAURI: garage noise duo, FURIUS PLACIDUS: avant Christ, GOSPEL SHAKES: acid rock, LUTE: gospel samba

In caso di pioggia la festa si svolgerà presso la Casa Cantoniera Autogestita, via Mantova 24. Organizzano: USI-AIT, CUB

Aderiscono: Insurgent City, RAF, PCL, Gruppo Anarchico "A.Cieri"-FAI, Rete Diritti in Casa, Mercatiniera genuine autoproduzioni, Comitato antifascista, Monatanara, Spazio popolare autogestito Sovescio, Banda musicale degli ottoni a scoppio Milano, Banda musicale Fratelli Ciliegia Rimini

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento