Corteo del 25 aprile: cittadini e istituzioni ricordano la Liberazione

corteo tradizionale del 25 aprile è partito alle ore 10.15 da piazzale Santa Croce con alla testa la banda del Comune di Parma, dietro i rappresentanti istituzionali, dal sindaco Federico Pizzarotti ai parlamentari del Pd e tutte le istituzioni cittadine.

Il corteo tradizionale del 25 aprile è partito alle ore 10.15 da piazzale Santa Croce con alla testa la banda del Comune di Parma, dietro i rappresentanti istituzionali, dal sindaco Federico Pizzarotti ai parlamentari del Pd e tutte le istituzioni cittadine. Dietro a loro i gonfaloni delle associazioni combattentistiche, l'Anpi, i partigiani, poi tanti cittadini e cittadine che si sono ritrovati per ricordare la Liberazione dal nazifascismo. Dietro alla parte istituzionale i movimenti, con lo spezzone Oltretorrente libero e solidale - che a metà corteo si è staccato per fare un corteo alternativo terminato con l'occupazione della residenza Sant'Ilario - gli antagonisti, gli attivisti e le attiviste dello Spazio Popolare Autogestito Sovescio, i partiti ed i sindacati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Precipita da una ferrata: durante un'escursione: muore 33enne parmigiano

Torna su
ParmaToday è in caricamento