menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casa, sabato corteo al Montanara. Diritti in Casa: "Il Piano Casa è deleterio per la città"

"Sabato torniamo in piazza per un corteo che sarà assolutamente comunicativo e che si pone l'obiettivo di parlare al quartiere e alla città dei problemi della casa a Parma. In contemporanea l'iniziativa di Casa Pound in via Iacchia sulla case popolari agli italiani

Un corteo per il diritto all'abitazione e contro le prese di posizione per la priorità dell'assegnazione delle case agli italiani. Sabato pomeriggio, con ritrovo alle ore 17 in largo 8 Marzo, nel cuore del quartiere Oltretorrente, si terrà una manifestazione per il diritto alla casa, che coinvolgerà i migranti del movimento di lotta per la casa e tutti i gruppi antagonisti di Parma. In contemporanea Casa Pound presenterà, presso la sede di via Iacchia, le proposte per la modifica del regolamento per l'assegnazione delle case popolari. Un sabato pomeriggio che si preannuncia di tensioni, vista la presenza dell'iniziativa e della manifestazione nello stesso quartiere. "Sabato torniamo in piazza per un corteo che sarà assolutamente comunicativo e che si pone l'obiettivo di parlare al quartiere e alla città dei problemi della casa a Parma, della situazione di emergenza dovuta agli sfratti e delle conseguenze deleterie del Piano Casa del Governo Renzi, in particolare dell'articolo 5. Non scendiamo in strada in modo principale per contestare Casa Pound ma per esprimere i nostri contenuti" afferma Francesco, attivista della Rete Diritti in Casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento