menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corteo per chiudere CasaPound, Mora: "Istigazione all'odio politico"

Il responsabile provinciale di Cpi Parma: "Alla Motta e alla Soliani vorremmo ricordare che ci sono tre province in ginocchio per il terremoto ed è di questo che dovrebbero occuparsi"

"CasaPound non ci sta all'ennesima provocazione di chi è sempre pronto ad attaccarci ma mai a confrontarsi con noi". Lo afferma il responsabile provinciale di Cpi Parma, Pier Paolo Mora, commentando la decisione del comitato antifascista Montanara di indire un corteo 'anti CasaPound' il prossimo 30 giugno. Decisione scaturita dalla riunione svoltasi ieri sera in Largo 8 marzo a cui hanno partecipato anche alcuni esponenti della maggioranza e dell'opposizione di sinistra in Comune, Pd compreso.

"La manifestazione indetta dal comitato antifascista montanara e avallata da alcune istituzioni locali rappresenta l'ennesima istigazione all'odio politico da parte della sinistra antidemocratica - sottolinea Mora - Anzichè intraprendere azioni di questo tipo, che servono soltanto a far alzare la tensione in città, invitiamo i movimenti antifascisti e i partiti di sinistra a ritornare al confronto basato sulle idee attraverso una conferenza pubblica nella quale dibattere dei reali problemi della città".


"Alla Motta e alla Soliani vorremmo infine ricordare - conclude Mora - che proprio qua in Emilia ci sono tre province in ginocchio per il terremoto ed è di questo che dovrebbero occuparsi, viste anche le loro posizioni di deputata e senatrice profumatamente pagate dai contribuenti. Quanto meno è di questo che si occupa CasaPound, impegnata a sostegno degli sfollati del sisma dal giorno successivo alla prima scossa, con decine di volontari arrivati da tutta Italia a costo di sacrifici personali per prestare soccorso nelle zone colpite e con la raccolta di beni di prima necessità promossa attraverso le sue 72 sedi sul territorio nazionale. A nostro avviso, infatti, è questo il senso della politica, il resto sono bagattelle di poco conto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: già vaccinati oltre 41mila cittadini

  • Incidenti stradali

    Ciclista investito da un'auto a Felino: grave al Maggiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento