menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fuori dal 'Palazzo' l'assedio dei movimenti per la casa

Prima il presidio poi la presenza silenziosa in Consiglio e il confronto con Marco Bosi. Alla fine i manifestanti hanno strappato la promessa dell'apertura di un Tavolo per parlare della requisizione delle case sfitte. A seguire corteo fino alla Prefettura e davanti al negozio di Leoni

Protesta contro gli sfratti e per chiedere la moratoria dei distacchi di luce e gas a chi non può permettersi di pagare le bollette. Oggi pomeriggio è andata in scena una nuova protesta dei movimenti di lotta per l'abitare che hanno promosso un presidio in contemporanea al Consiglio comunale. Dopo circa un'ora sono entrati, attraverso una delegazione autorizzata di una ventina di persone, nella sala del Consiglio e hanno ascoltato gli interventi dei consiglieri, senza interrompere i lavori.

Al di fuori del Consiglio c'è stato un confronto tra alcuni attivisti e il capogruppo del Movimento 5 Stelle Marco Bosi. Alla fine i manifestanti hanno strappato la promessa dell'apertura di un Tavolo per parlare della requisizione delle case sfitte: l'incontro si terrà probabilmente nel mese di gennaio. Dopo il presidio si è tenuto un corteo spontaneo che da piazza Garibaldi si è spostato fino alla Prefettura. Il corteo è proseguito fino davanti al negozio di Leoni che, secondo i manifestanti, sarebbe il proprietario di una delle case occupate recentemente a Parma, quella di via Casa Bianca che in questi giorni si trova sotto sgombero. 

CORTEO IN CENTRO: IL VIDEO 

Dentro il Consiglio comunale di Parma con all'ordine del giorno l'interpellanza del consigliere del Movimento 5 Stelle Fabrizio Savani sulla moratoria per i distacchi di luce e gas. Fuori praticamente tutti i movimenti di Parma firmatari dell'appello della Rete Diritti in Casa e dell'Assemblea Permanente No Inceneritore che si sono ritrovati sotto la parola d'ordine #assedio e 'Sfrattiamo la Giunta Pizzarotti' come si legge nel manifesto d'indizione. Le forze dell'ordine sono schierate all'ingresso del Comune di Parma e sorvegliano la situazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento