menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cosa cambia da domani a Parma: bar e ristoranti aperti per due giorni

Giovedì 7 e venerdì 8 gennaio sono giorni gialli rafforzati: i locali potranno aprire con la chiusura fissata alle ore 18

Mentre oggi, mercoledì 6 gennaio, giorno dell'Epifania, Parma e provincia sono ancora in zona rossa da domani, giovedì 7 gennaio, entrano in vigore le norme contenute del decreto del 5 gennaio. Nella nostra città, come nel resto d'Italia, verrà attivata la zona gialla rafforzata: sarà comunque vietato uscire dalla regione - se non per motivi di necessità, di salute di lavoro - ma i bar e i ristoranti potranno aprire a pranzo, con la chiusura fissata per le 18.

Dopo quell’orario si potranno solo acquistare cibo e bevande da asporto - con il divieto di consumarli nelle adiacenze del locale - oppure chiedere la consegna a domicilio. Sono aperti anche i negozi e i centri commerciali. Sempre il 7 e l'8 gennaio gli spostamenti saranno liberi fino alle 22, quando entrerà in vigore il coprifuoco, fino alle 5 del mattino

L'apertura sarà possibile solo per due giorni - giovedì 7 e venerdì 8 - poi sabato 9 e domenica 10 saranno di nuovo chiusi. Per quanto rigurda il periodo compreso tra l'11 e il 15 gennaio tutto dipenderà dal report dell'8 gennaio dell'Istituto Superiore di Sanità: a partire da questo documento il Governo deciderà come classificare le Regioni, se in zona gialla rafforzata, in zona arancione o in zona rossa. Da questo dipenderà ovviamente anche la possibilità o meno di apertura dei locali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 2 morti e 70 nuovi casi

  • Cronaca

    Parma resta in zona arancione

  • Sport

    Vigilia contro la Samp, D'Aversa: “Abbiamo ancora qualche infortunio”

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento