Cosi è (se vi pare): al Teatro Due da venerdì a domenica 3 novembre

Torna il brillante testo di Pirandello dedicato alla verità e alla sua inconoscibilità, Così è (se vi pare), diretto da Alessandro Averone e prodotto da Fondazione Teatro Due, in scena venerdì 1, sabato 2 novembre alle 21.00 e domenica 3 alle ore 16.00 a Teatro Due.

Torna il brillante testo di Pirandello dedicato alla verità e alla sua inconoscibilità, Così è (se vi pare), diretto da Alessandro Averone e prodotto da Fondazione Teatro Due, in scena venerdì 1, sabato 2 novembre alle 21.00 e domenica 3 alle ore 16.00 a Teatro Due. Questa messa in scena pirandelliana rappresenta l’esordio alla regia di Alessandro Averone, giovane attore e regista che da oltre 6 anni fa parte dell’Ensemble Stabile di Fondazione Teatro Due e il cui talento è stato confermato dal premio della critica ANCT 2013, un riconoscimento fresco di annuncio che gli sarà consegnato a Teatro Due nel corso della stagione 2013/14.

Interprete delle principali produzioni della Fondazione, il pubblico ha apprezzato Alessandro Averone in spettacoli quali Line, Non si uccidono così anche i cavalli?!, Enron, Lo Straniero e ne La visita della Vecchia signora che ha diretto, sempre prodotto dalla Fondazione Teatro Per la messa in scena di Così è (se vi pare) Averone ha immaginato un salotto tanto claustrofobico quanto surreale, invaso da pezzi di un televisore esploso, nel quale si muovono gli ormai celebri personaggi pirandelliani, interpretati oltre che dallo stesso Averone, da Bruna Rossi, Paola De Crescenzo, Paolo Bocelli, Laura Cleri, Luca Nucera, Francesca Porrini, Massimiliano Sbarsi, Paolo Serra, Tania Rocchetta, Nanni Tormen, Cristina Cattellani, tutti alla disperata ricerca di sapere cosa si nasconda dietro al triangolo familiare composto dai coniugi Ponza e dalla Signora Frola.

Commedia degli errori e degli equivoci, Così è (se vi pare) è una parabola in cui tragico e comico si fondono in una simbiosi grottesca. L’impossibilità di avere una visione unica e certa della realtà fa si che l’uomo non abbia una propria essenza a priori e diventi persona solo sotto lo sguardo degli altri: una profonda demistificazione dell’io inserita in un universo cinico, pervaso da un irresistibile umorismo, in cui ciascuno potrà riconoscere la propria condizione di utenti della comunicazione di massa. Dice a questo proposito il regista: “i media oggi hanno un enorme potere sulle nostre vite, possono convincerci di qualsiasi cosa e del suo contrario. In mancanza di un’oggettività delle cose, ma in balia della loro rappresentazione in Così è (se vi pare) l’unica ancora di salvezza sono i rapporti umani, le 

Come protagonisti/vittime di un reality show di cui sono sia spettatori che partecipanti, i personaggi della commedia sono in balia dell’enigmatico Lamberto Laudisi, perfido ideatore e brillante conduttore di uno show che mette a nudo le pochezze e le fragilità umane, autore di un crudele scherzo architettato ai danni di un salotto di curiosi sprovveduti, fra gingles e stacchetti musicali.. “In scena abbiamo rappresentato le dinamiche ossessive di un microcosmo alla ricerca furiosa di un senso – afferma Averone –, le stesse che l’attuale strumentalizzazione dei mezzi di comunicazione attua nei confronti di ciò che siamo e ciò che ci circonda. Come i protagonisti di questa commedia, viviamo in una realtà in cui chiunque sia in possesso di strumenti mediatici di persuasione può creare una verità, sfruttando la nostra voracità e debolezza, bisognosi di aggrapparci a qualcosa che sia vero, 

COSI’ E’ (SE VI PARE)

Lamberto Laudisi Paolo Serra

La Signora Frola Tania Rocchetta / Bruna Rossi

Il Signor Ponza Alessandro Averone

La Signora Ponza Paola De Crescenzo

Il Consigliere Agazzi Paolo Bocelli

La Signora Agazzi Laura Cleri

La Signora Sirelli Francesca Porrini

Il Signor Sirelli Massimiliano Sbarsi

La Signora CiniCristina Cattellani

spazio scenico Alberto Favretto

Dino Luca Nucera

Prefetto Nanni Tormen

costumi Marzia Paparini

musiche Stefano Fresi

luci Luca Bronzo

regia Alessandro Averone

produzione Fondazione Teatro Due

dal 1 e 2 novembre 2013, ore 21.00

domenica 3 novembre 2013, ore 16.00

TEATRO DUE 

Informazioni e Biglietteria tel 0521/230242 – biglietteria@teatrodue.org 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

www.teatrodue.org.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento