rotate-mobile
Cronaca

Covid, 26 classi in quarantena, in 72 frequenza sospesa: sono 171 i positivi

Sale ancora il numero di casi nelle scuole di Parma e provincia: anche in questa settimana si registra un forte coinvolgimento delle scuole elementari, a cui fanno riferimento quasi il 60% del totale dei casi

Nella settimana considerata sono stati riscontrati 171 nuovi casi di positività al coronavirus nelle scuole di Parma e provincia. Le classi coinvolte da almeno un caso covid-19 sono state 98. Pertanto, a seguito delle indagini epidemiologiche conseguenti, i sanitari hanno disposto la quarantena in 26 classi e/o sezioni e la sospensione della frequenza in 72 gruppi misti di classi e/o sezioni. In particolare, la quarantena ha coinvolto: 2 nidi, 6 materne, 14 elementari, 2 medie, 2 superiori. La sospensione della frequenza ha coinvolto 22 classi di elementari, 16 classi di medie e 34 classi di superiori.

Il commento di Gianrocco Martino, medico del Dipartimento di sanità pubblica dell’Azienda Usl di Parma: “Nell'ultima settimana la fascia 0-14 è stata interessata nel 25% circa della totalità dei casi registrati a Parma e provincia. I casi scolastici aumentano rispetto alla settimana precedente, dato in linea con il notevole aumento dell’incidenza registrato a livello provinciale.

Anche in questa settimana si registra un forte coinvolgimento delle scuole elementari, a cui fanno riferimento quasi il 60% del totale dei casi, mentre diminuiscono leggermente i casi nei nidi e nelle materne e si mantengono costanti nelle scuole medie e superiori.

Si mantiene costante il numero di classi in quarantena (32), con una forte rappresentanza delle scuole primarie (15 classi in quarantena) seguite da scuole dell’infanzia (7 sezioni) e nidi (5 sezioni) mentre sono scarsamente rappresentate le scuole medie e superiori. Sono 318 le  persone della scuola in quarantena.

I tamponi molecolari eseguiti sulla popolazione scolastica sono stati 616, in aumento  rispetto alla settimana precedente. Sono aumentati anche i tamponi antigenici rapidi eseguiti, pari a 1.370.

Le inchieste epidemiologiche ed il contact-tracing degli operatori AUSL hanno evidenziato che nella maggior parte dei casi il focolaio parte in casa per contatti familiari o risulta legato ad attività ricreative pomeridiane extrascolastiche”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, 26 classi in quarantena, in 72 frequenza sospesa: sono 171 i positivi

ParmaToday è in caricamento