rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Incubo covid: quasi mille casi in 24 ore

Mai così tanti casi da inizio pandemia: due morti

Un fine anno da incubo per Parma e provincia. Oggi, 31 dicembre, nel nostro territorio i casi di contagio da Covid-19 sono quasi il doppio di ieri. Le nuove positività sono infatti 915, ieri erano 503.

Numeri impressionanti per la nostra città, mai raggiunti negli ultimi due anni: sono infatti i più alti da inizio pandemia. Ci sono stati anche due decessi: una donna di 92 anni e un uomo di 84 anni. In terapia intensiva si sono 10 pazienti, stesso numero di ieri. 

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 536.922 casi di positività10.167 in più rispetto a ieri, su un totale di 62.045 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 16,4%.

Sono 116 i pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna (-4 rispetto a ieri); l’età media è di 62,7 anni. Sul totale, 86 (quindi il 74%non sono vaccinati (età media 61,5 anni), mentre 30 sono vaccinati con ciclo completo (età media 66,4 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.346 (+13 rispetto a ieri), età media 69,1 anni.

In questa nuova fase dell’epidemia, caratterizzata dalla variante Omicron e dall’alta percentuale di vaccinati, continua quindi la forte crescita dei nuovi contagi cui corrisponde però un aumento dei ricoveri non altrettanto esponenziale. Rispetto ai 7.088 nuovi casi registrati ieri, la crescita dei contagi oggi registra un +43%, mentre quella dei ricoverati nei reparti Covid un +1% e nelle terapie intensive un -3%, sempre rispetto a ieri.

Emilia-Romagna confermata in zona bianca

Più in generale, questi sono i dati relativi all’Emilia-Romagna validati dal ministero della Salute questa settimana: l’Rt regionale è di 1,18 (rispetto all’1,15 della scorsa settimana), l’incidenza dei nuovi casi sale a 622 ogni 100mila abitanti (rispetto a 380,2/100mila), l’occupazione dei posti letti Covid ordinari è al 14% (dall’11%) e quella dei posti letto nelle terapie intensive al 12% (dal 11%)L’Emilia-Romagna si conferma quindi in zona bianca: il passaggio di colore al giallo è infatti determinato dal superamento contemporaneo della soglia di sicurezza prevista per gli ultimi tre parametri, e cioè 50/100mila l’incidenza, 15% l’occupazione dei reparti Covid, 10% quella delle terapie intensive.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 8.450.122 dosi; sul totale sono 3.610.349 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 1.376.883.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 5.134 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 122 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 600 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 37 anni.

Sui 5.134 asintomatici, 327 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 50 con lo screening sierologico, 680 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 14 tramite i test pre-ricovero. Per 4.063 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Rimini con 1.417 nuovi casi, seguita da Ravenna (1.241), Bologna (1.238) e Modena (1.188). Poi Reggio Emilia (958), Parma (915) e Cesena (846). Quindi Ferrara (804), Piacenza (699) e Forlì (543). Infine, il Circondario Imolese con 318 nuovi casi.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 30.719 tamponi molecolariper un totale di 7.290.630. A questi si aggiungono anche 31.326 test antigenici rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.022 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 445.248. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 77.458 (+9.136). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 75.996 (+9.127), il 98% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano nove decessi: due in provincia di Parma (una donna di 92 anni e un uomo di 84 anni); uno in provincia di Reggio Emilia (una donna di 85 anni); due in provincia di Bologna (una donna di 84 anni e un uomo di 93 anni); tre nella provincia di Ferrara (tutti uomini rispettivamente di 66, 86 e 91 anni); uno in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 94 anni). Nessun decesso nelle province di Piacenza, Modena, Ravenna e Rimini.

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.216.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 2 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 10 a Parma (invariato); 12 a Reggio Emilia (+1); 12 a Modena (invariato); 26 a Bologna (-1); 8 a Imola (invariato); 17 a Ferrara (-1); 12 a Ravenna (-1); 1 a Forlì (-1); 3 a Cesena (invariato); 13 a Rimini (-1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 31.424 a Piacenza (+699, di cui 68 sintomatici), 39.191 a Parma (+915, di cui 112 sintomatici), 62.719 a Reggio Emilia (+958, di cui 686 sintomatici), 87.210 a Modena (+1.188, di cui 288 sintomatici), 110.076 a Bologna (+1.238, di cui 745 sintomatici), 17.226 casi a Imola (+318, di cui 199 sintomatici), 33.947 a Ferrara (+804, di cui 41 sintomatici), 46.175 a Ravenna (+1.241, di cui 881 sintomatici), 25.613 a Forlì (+543, di cui 462 sintomatici), 28.823 a Cesena (+846, di cui 658 sintomatici) e 54.518 a Rimini (+1.417, di cui 893 sintomatici).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo covid: quasi mille casi in 24 ore

ParmaToday è in caricamento