Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Parma tra zona arancione e quella rossa: decisivi i prossimi giorni

Nelle ultime ore l'Istituto Superiore della Sanità avrebbe individuato quattro regioni, tra cui l'Emilia-Romagna, in cui applicare nuove restrizioni ma dal 15 novembre la nostra città rischia anche il lockdown totale

Parma potrebbere essere inserita, a breve, all'interno della zona arancione ma il passaggio potrebbe essere addirittura doppio nell'arco di pochi giorni. Secondo il Comitato Tecnico Scientifico in realtà la nostra città rischierebbe, come tutto il territorio nazionale, di finire direttamente in zona rossa entro il 15 novebre.

La nostra città a rischio zona arancione 

Nelle ultime ore i dati relativi al territorio regionale dell'Emilia Romagna potrebbero far propendere per un passaggio a misure restrittive. L'Istituto superiore di sanità, infatti, sulla base dei dati dell’ultimo monitoraggio, ritiene opportuno che siano anticipare le misure più restrittive per alcune regioni, tra cui l'Emilia-Romagna. "Sulla base dell’ultimo monitoraggio ci sono 4 regioni che vanno verso rischio alto e nelle quali è opportuno anticipare le misure più restrittive", tra cui appunto la nostra e Parma sarebbe ovviamente compresa. 

Parma in zona rossa?

Parma però potrebbe finire direttamente in zona rossa. Tutta l'Italia, infatti, potrebbe diventare zona rossa in quello che i medici hanno chiamato lockdown totale a partire dal 15 novembre se non arrivasse una decrescita significativa dell'epidemia di coronavirus dopo gli ultimi Dpcm. Per adesso si tratta di un'ipotesi mentre le previsioni sulla crescita dei positivi e sul collasso degli ospedali fanno dicono che la discesa dovrebbe arrivare proprio in questi giorni. La situazione verrà monitorata nei prossimi 10 giorni. Se ci dovesse essere un peggioramento ulteriore e diverse regioni dovessero passare nella zona rossa non si escluderebbero provvedimenti conseguenziali più restrittivi, come anche quello di un lockdown generale. 

Terapie intensive e accessi al Pronto Soccorso sotto controllo 

Nonostante il numero di casi di contagio da coronavirus che, negli ultimi giorni, hanno quasi sempre superato i 150 giornalieri, a Parma le terapie intensive stanno reggendo il peso della seconda ondata di contagio da Covid-19 mentre anche gli accessi al Pronto Soccorso sono sotto controllo. Grazie alle azioni messe in atto dal sistema sanitario locale - come le unità territoriali - il reparto Covid del Maggiore non è in sofferenza e le nostre eccellenze sanitarie stanno lavorando al meglio per curare ogni paziente - che sia ricoverato o in quarantena presso la propria abitazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma tra zona arancione e quella rossa: decisivi i prossimi giorni

ParmaToday è in caricamento