menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid: seconda ondata choc ma la prima ha fatto morti sei volte in più

Il numero di decessi tra marzo, aprile e maggio a Parma e provincia è notevolmente superiore a quello dei morti tra ottobre e dicembre

La seconda ondata del contagio da Covid-19 è stata, anche per Parma e provincia, molto pesante per quanto riguarda il numero dei nuovi pazienti contagiati per il numero di decessi che, tra il 1° ottobre ed il 21 dicembre, sono stati 138. La prima ondata del contagio - quella corrispodente al lockdown tra marzo, aprile e maggio, però ha fatto morti sei volte in più: il numero dei decessi tra marzo e maggio - sempre per quanto riguarda Parma e provincia - infatti supera i 600.

Già nei primi 22 giorni dall'inizio della pandemia i morti, per quanto riguarda il nostro territorio, avevano superato il numero dei decessi che si sono registrati dal 1° ottobre al 21 dicembre: il 22 marzo, infatti, i morti a Parma e provincia causati dal Covid-19 erano 170. Nel corso dei mesi di marzo ed aprile la media del numero di decessi si aggira intorno ai 15 al giorno mentre durante la seconda ondata i numeri quotidiani sono sempre stati inferiori a sette. Il 14 dicembre infatti c'è stato il record di 7 decessi in un solo giorno mentre durante la prima ondata, in diversi giorni, i morti avevano superato il numero di 25, raggiungendo il triste primato di oltre 30 in un solo giorno a metà marzo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

Attualità

Blok 30, il nuovo centro polifunzionale di Parma

Ultime di Oggi
  • Sport

    Parma, altra beffa a tempo scaduto: Muriqi gela Colombi al 90'

  • Cronaca

    Coronavirus, cresce il numero dei positivi a Parma: 85

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento