menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi a Teleducato, mancato accordo per i 7 dipendenti

I sindacati e l'Rsa Telemec hanno firmato il mancato accordo per la procedura di mobilità: "L'azienda non ha voluto concedere neppure la riconversione in Cigs in deroga fino al 2012 per attutire l'impatto occupazionale"

Crisi Teleducato. I sindacati riferiscono che non è stato raggiunto l'accordo con la proprietà per la messa in mobilità di 7 dipendenti. No alla cassa integrazione straordinaria in deroga fino al 2012. Dopo i contratti di solidarietà dell'ultimo anno l'azienda non ha concesso il percorso di ammortizzazione. "Le organizzazioni sindacali di categoria e la Rsa Telemec hanno da poco firmato un mancato accordo su una procedura di mobilità per 7 dipendenti, avviata dalla proprietà dopo un anno di contratto di solidarietà difensivo tenacemente conquistato dai lavoratori".

"Nonostante tavoli di crisi in sede provinciale e l'ultimo tentativo in sede regionale, l'azienda non ha voluto concedere neppure la riconversione in Cigs in deroga fino al 2012 per attutire l'impatto occupazionale, così come prevede il "Patto per attraversare la crisi" dell'Emilia-Romagna". Ieri sera, i segretari provinciali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil hanno fatto un volantinaggio davanti alla sede di Teleducato in via Barilli prima della trasmissione "Parma Europa" per sensibilizzare le persone su questo tema e fare pressione sulla proprietà.

Solidarietà della redazione di ParmaToday ai lavoratori e colleghi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 200 casi ma nessun decesso

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento