Da Napoli a Parma per rubare sulle auto in sosta di donne e anziani soli: sette arresti

I malviventi, tutti napoletani, bucavano le gomme delle auto per poter agire: hanno colpito anche la nostra città

Riguarda anche la città di Parma l'operazione che ha portato all'arresto di sette persone, tutte componenti di una banda che, secondo l'accusa, si occupava di rubare all'interno delle automobili in sosta. Arebbero colpito 63 auto in sosta, appartenenti soprattutto ad anziani e donne sole. Una banda composta da sette persone, tutte provenienti da Napoli ma che agivano in diverse città italiane, è stata sgominata dai carabinieri di Jesi. I sette sono stati condotti in carcere per l'ordinanza emessa dal gip di Ancona. La loro tecnica consisteva nel forare uno pneumatico delle vetture e poi depredarle una volta parcheggiate. I colpi contestati alla banda sono stati commessi, oltre che a Parma anche, nelle province di Napoli, Ancona, Macerata, Roma, Viterbo, Latina, Frosinone, Caserta, Salerno, Benevento, Avellino, Perugia, Terni, Catania, Chieti, L'Aquila, Pescara, Firenze, Grosseto e Bologna. 

L’indagine, condotta dai militari della Compagnia di Jesi denominata “Pneus”, avviata nel mese di novembre del 2017, ha consentito di accertare ben 63 furti e 2 danneggiamenti in tutta Italia. La stessa ha riguardato un gruppo criminale campano, composto da 7 elementi residenti nel centro di Napoli, i quali partivano in trasferta per derubare soprattutto donne ed anziani. Con il classico modus operandi del foramento di un pneumatico del veicolo parcheggiato nei pressi di un centro commerciale, attendevano il proprietario, in precedenza selezionato, che tornava e si accorgeva del danno e, sfruttando la sua distrazione nel sostituire la ruota forata, lo derubavano della borsa o portafogli appoggiati all’interno dell’autovettura. I componenti della banda, che di norma erano in due, in alcune occasioni agivano con più persone per distrarre eventuali ulteriori occupanti del veicolo, “prodigandosi”, talvolta, ad aiutare la vittima nella sostituzione della ruota mentre i complici la derubavano. Oltre al danno immediatamente subito, per alcuni se ne aggiungeva un ulteriore circa l’utilizzo indebito di bancomat o carte di credito rinvenuti nei borselli furtivamente asportati. I 7 responsabili si alternavano nei vari episodi e, per eludere le Forze di Polizia e le indagini, si aggiravano con autovetture prese a noleggio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento