menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Danneggia e incendia l'auto dell'ex convivente: 63enne in manette

L'uomo, che pedinava e molestava la compagna di Salsomaggiore è accusato anche delle azioni contro le vettura della donna: è agli arresti domiciliari

Ha perseguitato l'ex convivente di Salsomaggiore dopo che lei aveva deciso di interrompere la relazione. Minacce, pedinamenti, telefonate ripetute. Ma l'uomo, arrestato ieri sabato 16 dicembre dai carabinieri, era arrivato anche ad incendiarle l'auto, parcheggiata proprio nella città termale. Un uomo di 63 anni V.G. è stato arrestato a Napoli dai carabinieri con l'accusa di atti persecutori nei confronti della sua ex compagna 48enne di Salsomaggiore Terme. I militari hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare disposta dalla Procura di Parma per l'uomo, che ora è agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, come disposto dall'Autorità Giudiziaria. Nei suoi confronti i carabinieri hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza. In particolare oltre ai comportamenti tipici persecutori come telefonate ripetute, pedinamenti e minacce l'uomo, secondo l'accusa, sarebbe anche il responsabile del danneggiamento e del successivo incendio dell'auto della donna avvenuti rispettivamente l'11 e il 28 novembre del 2017. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Inquinamento, bollino verde: niente stop ai diesel Euro 4

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragico schianto in A1 tra due camion: muore un 55enne

  • Cronaca

    Covid, meno di 70 casi e un decesso

  • Cronaca

    I presidi: "Didattica in presenza al 100%? E' un azzardo"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento