menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tanzi in tribunale

Tanzi in tribunale

Domiciliari per Tanzi, si attende la decisione. Legali: "E' pentito"

L'avvocato Biancolella: "Ha accettato la condanna che lo Stato gli ha inflitto. Un atteggiamento positivo di sottomissione alla legge". E sulle condizioni di salute: "E' un fuscello, peserà 40 chili"

Il tribunale di sorveglianza di Bologna si è riservato la decisione se concedere o meno la detenzione domiciliare all'ex patron del gruppo Parmalat Calisto Tanzi. La decisione del Collegio presieduta da Francesco Maisto potrebbe arrivare in serata ma più probabilmente e attesa nel giro di due o tre giorni. Terminata l'udienza l'ex cavaliere del lavoro, camminando molto lentamente, con le manette ai polsi e scortato da due agenti della Penitenziaria, ha lasciato il tribunale di Bologna per fare ritorno all'ospedale Maggiore di Parma dove è detenuto.

Nelle relazioni di medici ed educatori presentate al tribunale di sorveglianza dalla difesa di Calisto Tanzi si parla del percorso seguito dall'ex imprenditore. Si sottolinea "soprattutto - ha spiegato l'avvocato Giampiero Biancolella, che assiste con Sgubbi e Belloni l'ex patron Parmalat - l'aspetto dell'accettazione della condanna che lo Stato gli ha inflitto, e quindi un atteggiamento positivo sotto questo profilo, di sottomissione alla legge dello Stato". Nelle dichiarazioni in aula Tanzi ha fatto riferimento, ha detto l'avvocato "proprio a questo discorso" e " al pentimento nei confronti di coloro che sono stati danneggiati". La relazione che è stata letta, per Biancoletta, "é stata positiva per la concessione" dei domiciliari. "Attendiamo con serenità", ha aggiunto.

"Per il momento - ha concluso, riferendosi alla decisione sull'istanza di scarcerazione - abbiamo come unico obiettivo quello di rassicurarlo, di dargli una speranza di vita con i domiciliari". Le altre questioni come il ricorso in Cassazione saranno affrontate successivamente. L'avvocato ha voluto ancora sottolineare quella che ritiene una condizione di salute molto precaria: "E' un fuscello al vento. Peserà forse quaranta chili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento