menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Area ex Amnu, viale Piacenza

Area ex Amnu, viale Piacenza

Viale Piacenza, ex Amnu un anno dopo: ancora macerie e siringhe

Dopo la demolizione dell'ex Amnu e il progetto per la realizzazione di due palazzine, l'area è in stato di abbandono. Siamo tornati dopo 12 mesi per documentare che non è stato fatto nulla

"Era un porto di mare e rimane un porto di mare", queste le parole di un volontario del circolo "Fulgor" che si affaccia su quella che ormai da tempo è una distesa di erba incolta tra rifiuti, siringhe e ancora le macerie dopo l'abbattimento dell'edificio ex Amnu diventato ritrovo per senzatetto. Il progetto, approvato in Consiglio comunale nell'aprile 2010, prevedeva la costruzione di due palazzine di 17 metri con parcheggio, ma, ad, oggi, come attestato dalle immagini, non resta che un'area in totale stato di abbandono.

Una situazione di degrado, documentata già nel marzo 2011 da ParmaToday, che non è migliorata nell'ultimo anno, come confermato dalle immagini e dalle testimonianze raccolte. Uno dei volontari del circolo "Fulgor" ci racconta che, anche se le frequentazioni sono diminuite rispetto agli scorsi anni, ancora oggi si nota quotidianamente un viavai di chi si apparta tra i cespugli.

"Abbiamo un faro che illumina una bella fetta di questa zona, ma poi la sera andiamo via, non sappiamo cosa succede. Sarà sempre così fino a quando non inizieranno i lavori. Per compensare i disagi che abbiamo avuto, il Comune ci ha concesso un fazzoletto di terra che usiamo come parcheggio, ma da quando quest'area è abbandonata, tutti i giorni c'è chi viene e lascia l'auto dove gli pare, creandoci anche disagi. Abbiamo messo un cartello che indica che il parcheggio è solo per i soci, ma quasi nessuno lo rispetta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento