Furti, la Squadra Mobile scopre un deposito con auto e attrezzature rubate

Nella mattinata di ieri, personale della Sezione Antirapine della Squadra Mobile di Parma ha scovato un deposito di merce rubata: trovate una Bmw e un'Audi e una Bmw e diverse attrezzature

Nella mattinata di ieri, personale della Sezione Antirapine della Squadra Mobile di Parma, nell’ambito di attività d’indagine volte a contrastare il fenomeno dei furti perpetrati in aziende e abitazioni, apprendeva che, nella zona di Viadana (MN), c'era un deposito di auto e merce rubata. I successivi accertamenti hanno permesso di individuare il deposito in un casolare abbandonato posto in località Salina di Viadana (MN). Gli investigatori della Sezione Rapine si recavano, pertanto, a Viadana ove con l’ausilio di personale del Distaccamento Polizia Stradale di Casalmaggiore e ha rintracciato i proprietari del rustico in argomento, i quali si sono recati sul posto. Gli anziani proprietari, alla richiesta di far visionare la stalla in disuso ed i locali attigui, hanno riferito che il rustico era disabitato da un paio di anni precisando che, comunque, lo stesso era completamente vuoto poiché sgomberato di ogni cosa dall’ultimo affittuario.

Aperta la porta del locale adibito a fienile, gli agenti hanno trovato una BMW modello 530 SW color blu rubata il 30 ottobre 2014 a in una abitazione a Gualtieri (RE); e un'Audi modello A6 SW di colore nero rubata il 30 settembre u.s. da un autosalone di Campagnola Emilia (RE). All’interno del l’attiguo locale adibito a stalla, si rinveniva svariato materiale, sicuramente provento di furti in abitazioni o comunque garage o cantine. Nel vano scale dell’immobile adibito ad abitazione si rinveniva poi una cisterna in acciaio con annessa pompa elettrica adibita a contenere gasolio agricolo. 

Analizzando il materiale è stato notato che due motoseghe avevano una scritta a pennarello riportante un cognome che subito riconduceva i due attrezzi ad un furto perpetrato la notte del 25 ottobre, in una azienda agricola di Viadana. Il denunciante fatto giungere sul posto, subito riconosceva le due motoseghe ed un contenitore d’olio e la cisterna in acciaio per gasolio, che gli sono stati immediatamente restituiti.

Altresì, sempre all’interno del locale adibito a stalla, è stata ritrovata una cartella portadocumenti contenente la carta di circolazione e relativo certificato di proprietà dell’autovettura Audi A 5 targata rubata il 19 ottobre ad un abitante di Casalmaggiore (CR). In seguito venivano sequestrato il seguente materiale:• motosega ECHO ,nod. CS2900 colore arancio priva di matricola; Motosega marca Koznatsu G3800 colore rosso priva di targhetta con n. di matricola:• Tagliasiepi elettrico marca Bosch mod. AHS4O 400W;• Decespugliatore marca EFCO mod. 8350 colore rosso;• N. 4 pneumatici, invernali mis. 165/65/r14; • Trousse in plastica grigia di chiavi a tubo per meccanico; • Borsa in materiale finto pelle contenente pinze chiavi da meccanico e giraviti:• N.2 seggiolini d’auto di ritenuta per bambini;• N. 3 caschi per moto di basso valore commerciale;• Autoradio marca Blaupunkt FD889 n.serie BP849]8113881;• Decespugliatore marca Komatsu mod.BC200JDC ser. 300371;• Idropuiltrice marca Tron mod. Kema Keur n. serie 8.028.0003; Levigatrice orbitale elettrica Bosch PSS24Oa con relativa scatola di imballo;• Bicicletta mod. MTB marca Merida colore azzurro/nero/grigio priva della ruota posteriore;• Bicicletta mod. MTB marca leopard colore bianco/azzurro;• Trapano Makita mod hp1621 mat. 2902954;• Seghetto alternativo elettrico colore azzurro con relativa scatola di imballaggio; Pannello posteriore per veicolo con inserite n.2 casse ed amplificatore;• Attrezzatura sportiva per carpfishing: sacca colore verde contenente una tenda. Seggiolino in metallo e tessuto, n.3 canne da pesca estendibili con mulinello, reti circolari, borsone colore giallo contenente vasetti di pastura; smerigliatrice Makita mnod 9557nb mnat.2008/221 7994.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l’ubicazione del casolare in argomento, è altamente probabile che la merce in sequestro provenga da recenti furti perpetrati nelle province di Parma, Reggio Emilia, Cremona o Mantova. I lettori che riconoscessero tra la refurtiva in sequestro, oggetti a loro asportati, possono contattare la Squadra Mobile di Parma od il Distaccamento Polizia Stradale di Casalmaggiore che, previa esibizione di regolare denuncia di furto provvederanno a restituire quanto riconosciuto. Sono in corso, da parte della Squadra Mobile di Parma, indagini volte ad identificare gli autori dei furti in argomento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento