menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Derivati in Comune, Iotti: "Il centro destra ne ha sottoscritti due"

Il consigliere del Pd risponde alle polemiche del Pdl per la Provincia: "Il Comune di Parma ne ha sottoscritti 2 con Monte dei Paschi di Siena. In perdita per 1 milione di euro. Dal Pdl risibili polemiche elettorali"

Derivati di Monte dei Paschi di Siena del Comune di Parma. Il consigliere del Pd Massimo Iotti rivela che anche l'Ente comunale ha sottoscritto due derivati nel 2006 e che hanno attualmente un valore negativo di 1 milione di euro.

"Facendo seguito alle risibili ed elettoralistiche polemiche -esordisce Massimo Iotti- da parte di esponenti locali Pdl, porto a conoscenza quanto segue (dati ufficiali di bilancio prev. 2013 Comunale): il Comune di Parma ha sottoscritto nel 2006, durante le giunte di centro-destra con il PDL e precedente Forza Italia, due operazioni per strumenti di finanza derivata con MPS (Monte dei Paschi di Siena) a copertura di una situazione debitoria di 13.627.300 €, con scadenza 2014;

Tale importo corrisponde ad oltre il 50% del totale degli attuali derivati siglati dal Comune di Parma; Il valore di mercato mostra attualmente un indice negativo (-1.043.532 in totale -2.086.195) per gli stessi strumenti MPS. Anche per il 2013 il differenziale atteso (pur compensando obbligazioni reciproche) sui derivati è negativo (-913.918). Tali strumenti non sono stati cancellati, ma anzi confermati, dall’attuale Giunta grillina di Pizzarotti. La selezione delle controparti bancarie è avvenuta, per dichiarazione dei responsabili, attraverso confronto concorrenziale (lettere di invito).

Viene da chiedersi se le stesse considerazioni il Pdl di Parma, investito da indagini della magistratura per l’attività di suoi uomini politici nell’attività amministrativa del Comune di Parma, sia in grado di farle anche contro i suoi stessi amministratori che governavano Parma e che hanno avuto a che fare con MPS (Monte Paschi di Siena), in particolare l’ex Assessore Broglia che ha sempre sostenuto e difeso la validità dello strumento dei derivati finanziari, affermando la convenienza dell’operazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento