Cronaca

Sappe: "Detenuto per omicidio ha aggredito gli agenti di scorta"

Protagonista un detenuto albanese, in carcere a Parma per omicidio e già sottoposto a restrizioni penitenziarie per analoghe aggressioni al Personale

Ha prima tentato di aggredire un giudice del Tribunale di Bologna al termine di un'udienza e poi ha colpito i quattro Agenti di Polizia Penitenziaria di scorta. Protagonista un detenuto albanese, in carcere a Parma per omicidio e già sottoposto a restrizioni penitenziarie per analoghe aggressioni al Personale. Ne danno notizia Donato Capece e Errico Maiorisi, segretario generale e vice segretario regionale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe.


''Al termine dell'udienza - spiegano - il detenuto ha tentato l'aggressione fisica al giudice ma solo grazie alla prontezza di riflessi della scorta della Polizia Penitenziaria si sono evitate drammatiche conseguenze. Tornato in carcere a Parma, ha quindi aggredito i poliziotti della scorta, ai quali va naturalmente tutta la nostra vicinanza e solidarietà, ma ci domandiamo quante aggressioni ancora dovrà subire il nostro Personale di Polizia Penitenziaria perché si decida di intervenire concretamente sulle criticità penitenziarie, a cominciare dal carcere di Parma''.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sappe: "Detenuto per omicidio ha aggredito gli agenti di scorta"

ParmaToday è in caricamento