menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Detiene un cinghiale senza autorizzazione in una stalla: i carabinieri Forestali lo sequestrano

Il responsabile è stato denunciato per detenzione di animale vivo costituente pericolo per la salute e l’incolumità pubblica

Teneva un cinghiale adulto in cattività all'interno di una stalla dimessa senza autorizzazione. La specie, infatti, appartiene alla fauna selvatica e quindi è un patrimonio indisponibile dello Stato. I carabinieri Forestali di Langhirano hanno individuato l'animale -  nel corso di alcuni controlli alle attività agricole e agli allevamenti zootecnici - nel territorio del comune di Felino. 

Il cinghiale, probabilmente catturato in natura in giovane età, da adulto rappresenta, anche per chi lo detiene, un potenziale pericolo infatti la specie è inserita nell’elenco del decreto del Ministero dell’Interno che individua gli animali pericolosi e per i quali necessita una particolare autorizzazione prefettizia, oltre a quella regionale relativa alla fauna selvatica.

Il cinghiale è stato sequestrato e del sequestro è inoltre stato informato il servizio veterinario dell’Ausl. Allevare specie selvatiche potenzialmente portatrici di patologie trasmissibili anche agli animali domestici, può determinare degli effetti negativi anche per l’attività zootecnica. Il responsabile è stato sanzionato e segnalato all’Autorità giudiziaria per detenzione di animale vivo costituente pericolo per la salute e l’incolumità pubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento