Cronaca

Barricate, Diego Rossi contro Casa Pound: "Intervista inaccettabile"

Il segretario provinciale del Pd si scaglia contro la concessione dello spazio al responsabile regionale del movimento neofascista: "Bene ha fatto il Comune ha ricordare quella primissima forma di resistenza"

La Commemorazione del 90esimo delle Barricate

Dopo il manichino di Mussolini trovato davanti alla sede,  ancora polemiche per Casa Pound. Questa volta per un intervista. Diego Rossi, segretario provinciale del Pd si scaglia contro un'intervista rilasciata dal responsabile regionale di Casa Pound in occasione del ricordo per il 90esimo anniversario delle Barricate Antifasciste dell'agosto 1922.

"A novant'anni dalle "Barricate di Parma" -sottolinea Diego Rossi- bene hanno fatto il Comune la Provincia a ricordare e celebrare quell'evento, che vide Picelli, i suoi "Arditi del Popolo", ed i parmigiani protagonisti di una prima importantissima forma di resistenza al violento manifestarsi del movimento fascita. Parma era ed e' una citta' che affonda le sue radici ed il suo "comune sentire" nella liberta', nella Resistenza ad ogni fascismo ed autoritarismo".

"Occorre ricordarlo ancora, anche oggi novant'anni dopo. E' necessario farlo, e' un'urgenza civile, soprattutto se nello stesso giorno, nella stessa citta', un "giornale on line" si permette di pubblicare un'intervista al responsabile regionale di Casa Pound, in cui si "festeggia" il compleanno del Duce....e si afferma che la storia ne ha rivalutato l'operato(!!!). Crediamo che questo sia inaccettabile. Il Pd di Parma, a fianco delle Istituzioni, sara' sempre impegnato a ricordare come Parma, da sempre, dal 1 agosto 1922, sia sulle barricate a difendere i propri valori di liberta', contro tutti i fascismi, passati e presenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barricate, Diego Rossi contro Casa Pound: "Intervista inaccettabile"

ParmaToday è in caricamento