Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Raccolta differenziata: c'è tempo fino al 30 settembre per ritirare i kit

C'è tempo fino al 30 settembre per ritirare il kit indispensabile per svolgere in modo corretto la raccolta differenziata, per coloro che hanno ricevuto la lettera di avviso spedita il 9 luglio scorso da Comune ed Iren

C’è tempo fino al 30 settembre per ritirare il kit indispensabile per svolgere in modo corretto la raccolta differenziata, per coloro che hanno ricevuto la lettera di avviso spedita il 9 luglio scorso da Comune ed Iren. La nota, inviata dall’assessore all’ambiente Gabriele Folli a circa 6.800 utenti che non avevano provveduto ancora al ritiro del kit, ha spinto nei mesi di luglio ed agosto circa 3.600 cittadini a recarsi presso il punto di distribuzione di via Lazio, per mettersi nelle condizioni di operare correttamente la raccolta. Le attività informative avviate nei mesi scorsi avevano visto l’introduzione del nuovo sistema di raccolta nei vari quartieri della città con gli operatori Iren effettuare almeno tre passaggi nelle singole abitazioni, oltre all’attivazione di vari Punti Informativi ad hoc per almeno tre mesi a servizio delle diverse zone.

Il nuovo kit comprende diverse strumenti essenziali per effettuare una corretta raccolta differenziata, tra cui il nuovo bidoncino marrone traforato per la raccolta dell’organico con i relativi sacchetti biodegradabili in dotazione, i sacchi gialli per plastica e barattolame, il bidoncino grigio per il residuo, bidoncino che è personalizzato con microchip in vista dell’applicazione della tariffazione puntuale. Inoltre ci sono il calendario con le indicazioni degli orari e dei giorni di esposizione dei rifiuti ed anche il “Rifiutologo”, un pratico vademecum in cui vengono indicate le modalità di smaltimento dei vari rifiuti.

La raccolta differenziata è, infatti, un obbligo di legge e non essere in possesso delle dotazioni necessarie per effettuarla (sacchi gialli per plastica e barattolame, sacchetti in mater-bi e bidoncini per l’umido, mastello con microchip o sacco bianco per l’indifferenziato) si tramuta automaticamente nell’impossibilità per gli utenti a conferire correttamente i rifiuti prodotti. Interessante evidenziare che il contributo alla produzione di rifiuto residuo di 6800 utenze, secondo stime approssimative, ammonta a circa 2000 tonnellate/anno, che ovviamente senza le adeguate dotazioni non possono essere correttamente raccolte e smaltite. Chi non avesse ancora ritirato i kit lo può fare al Centro di Distribuzione di via Lazio aperto lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13, il giovedì dalle 15 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13.

Per farlo c’è tempo fino a martedì 30 settembre, coloro che non ritirassero i contenitori entro i termini prescritti potranno incorrere nell’avvio di un procedimento amministrativo a loro carico con la contestuale emissione di una sanzione corrispondente alle specifiche norme che sono state disattese in base al Regolamento del servizio di gestione rifiuti urbani (Approvato con delibera Assemblea Autorità d’Ambito Territoriale di Parma del 29.11.2010, https://www.comune.parma.it/comune/Amministrazione-Trasparente/Informazioni-ambientali_m23.aspx ).  il cui ammontare, per ogni infrazione accertata, può andare da un minimo di 30 ad un massimo di 500 euro. Per informazioni è possibile contattare Iren Ambiente al numero verde dei servizi ambientali 800.212607 o inviare una mail ad: ambiente@gruppoiren.it. Il nuovo sistema di raccolta differenziata ha permesso di raggiungere risultati eccellenti, a maggio si è arrivati al 70% il che, come ha sottolineato l’assessore all’ambiente Gabriele Folli, permetterà una riduzione di circa 14 mila tonnellate di rifiuti ad incenerimento per il 2014 con contestuale riduzione dei costi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata: c'è tempo fino al 30 settembre per ritirare i kit

ParmaToday è in caricamento