Dipendenti comunali, ipotesi di accordo con l'amministrazione

Dopo un incontro tra la delegazione trattante dell'amministrazione e i dipendenti spunta l'ipotesi di un accordo che manterrebbe il fondo di produttività a 4,8 milioni di euro. I fondi dovrebbero essere presi dalle multe degli autovelox

Tra i dipendenti comunali e l'amministrazione l'accordo sembrerebbe essere fatto. Ma mancano ancora molti tasselli allo schema che comporterebbe una tregua nella guerra tra i Vigili Urbani e i dipendenti comunali ed il Comune di Parma, esplosa con l'aspra contestazione al sindaco Federico Pizzarotti il 14 marzo scorso. Il sindaco Pizzarotti, dopo le proteste, sembrerebbe sul punto di fare un passo indietro e confermare i 4.8 milioni di euro del fondo di produttività. L'ipotesi che i soldi mancanti possano essere prelevati dagli introiti derivati dalle multe degli autovelox è ancora da verificare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • Influenza: a Parma il primo caso in un bimbo di 9 mesi

  • Coronavirus: a Parma 15 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento